Bernabè: "Priorità è ridurre il debito anche a scapito investimenti"

TELECOM ITALIA

Il presidente esecutivo di Telecom Italia: "Siamo passati da 37 a 30 miliardi ma bisogna fare di più. Se non avessimo vincoli investiremmo di più"

di P.A.

La priorità oggi del gruppo Telecom Italia è la riduzione del debito. Anche a scapito degli investimenti Lo ha ribadito il presidente esecutivo, Franco Bernabè, parlando nel corso della presentazione di un libro del libro di Piercarlo Ceccarelli, "L'urto della crisi".

"La nostra priorità è la riduzione del debito", ha affermato Bernabè ricordando che da quando ha assunto l'incarico di numero uno dell'azienda di Tlc si è passati da un rosso di 37 miliardi a 30 miliardi. Nonostante la sforbiciata "il debito devo scendere ancora molto”, ha puntualizzato il presidente.  Per raggiungere l'obiettivo non è possibile prevedere risorse aggiuntive da destinare agli investimenti “Si farà quello che si deve fare, senza spendere una lira in più", ha detto Bernabè ricordando che il "vincolo" della riduzione del debito è strettamente connesso proprio con gli investimenti. "Se non ci fossero vincoli si potrebbe investire di più”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 01 Febbraio 2012

TAG: telecom italia, franco bernabè, debito

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store