Qualcomm, utili e ricavi oltre le stime

TRIMESTRALE

L'utile trimestrale è cresciuto del 20% a quota 1,4 miliardi di dollari e il fatturato è balzato in avanti del 40% a 4,68 miliardi. L'incremento delle vendite è legato in larga parte al business mobile e all'avanzata degli smartphone

di P.A.

Qualcomm ha chiuso il primo trimestre fiscale con utili e ricavi superiori alle stime, rivedendo al rialzo le stime per l’intero esercizio. L’incremento delle vendite è legato in larga misura al segmento dei chip nel settore mobile, trainato dagli smartphone e in particolare dall’iPhone.

L’utile trimestrale è passato da 1,17 a 1,4 miliardi di dollari, un incremento del 20%. In crescita anche il fatturato, passato da 3,35 a 4,68 miliardi, in aumento del 40%.
La stima sul fatturato annuo passa da una forchetta compresa fra 18-19 miliardi a un range di 18,7-19,7 miliardi.

“Abbiamo avuto un trimestre molto buono”, dice il Ceo Paul Jacobs.

Nel contempo l’azienda ha fatto sapere che il Dipartimento di Giustizia e la Sec hanno aperto un’inchiesta preliminare sulla compliance dell’azienda di San Diego alla normative Usa anti corruzione.


I conti societari volano sulle ali dell’iPhone, di cui nell’ultimo trimestre sono stati venduti 37 milioni di pezzi a livello globale. Un’altra fonte di guadagni per Qualcomm è la commercializzazione di brevetti 3G e l’incremento della domanda in paesi emergenti come la Cina.

Il presidente Steve Mollenkopf ha detto che le vendite del chip mobile Snapdragon sono più che raddoppiate rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

L’azienda ha precisato di aver venduto 156 milioni di chipset nel primo trimestre (+32%), anche se per il trimestre in corso prevede una flessione e vendite comprese fra 146 e 154 milioni di chipset.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 03 Febbraio 2012

TAG: qualcomm, chip, semiconduttori, smartphone, iphone

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store