BT, network intelligence al servizio dei Cio

NETWORKING

L'intelligenza di rete entra nel portfolio BT Connect. L'obiettivo è fornire strumenti in grado di migliorare la performance delle infrastrutture

di P.A.

BT ha annunciato oggi un’evoluzione di BT Connect, il suo  portfolio di soluzioni di rete, introducendo l’intelligenza di rete come nuova dimensione per la definizione delle prestazioni di rete oltre a velocità, disponibilità, capillarità, sicurezza e resilienza. I clienti di BT Connect, sostiene l'operatore britannico, potranno così beneficiare di importanti innovazioni che miglioreranno le prestazioni di rete e aumenteranno il controllo dei Chief Information Officer sulla propria infrastruttura.

In particolare, potranno usufruire di un nuovo e potenziato portale 'MyAccount' che consente ai clienti di gestire i servizi di rete da qualsiasi dispositivo, inclusi smartphone e tablet. Prevsita l'introduzione di un nuovo dashboard unificato per le applicazioni del portfolio Connect, che permette di accedere a tutte le funzionalità di reporting del monitoraggio di  applicazione e prestazioni web con una sola videata. Una nuova suite di applicazioni BT Connect, tra cui un servizio di monitoraggio web delle prestazioni che permette ai clienti di avere una visione completa dell’efficienza della web experience a livello di end user e di migliorare le loro business operations online, e un servizio denominato Connect Acceleration Monitoring per il monitoraggio di ciò che è in esecuzione sulla loro rete, allo scopo di risolvere i problemi della performance IT ottimizzando tempi e costi.

In parallelo, BT ha sviluppato un nuovo tool denominato BT Connect IQ eValuator che permetterà ai Chief Information Officer di calcolare e di accrescere l'intelligenza della loro rete. Lo strumento, contonua l'azienda, offrirà ai Cio la possibilità di effettuare un benchmark delle prestazioni delle proprie reti e di trovare il modo migliore per ottimizzare le proprie soluzioni di rete per allinearle alla propria strategia di business. Il risultato comprende un punteggio multi-dimensionale della  maturità della rete e un percorso evolutivo  del quoziente di intelligenza (IQ) della rete basato sulle differenze tra lo stato “corrente” dei clienti e quello desiderato "futuro". I clienti  saranno in grado di disporre di piani per affrontare gli l’imprevisti e di operare in modo più efficace.

BT Connect sfrutta la rete globale di BT, compresi i servizi Ethernet in 28 paesi, e i recenti investimenti che hanno visto la rete espandere la propria portata in tutto il Medio Oriente, Africa, America Latina e Asia Pacifico. La rete di BT fornisce servizi in 197 paesi e territori, a una velocità che va dai 64 Kbps ai 320Gbps nel Regno Unito e dai 64 Kbps al 1 Gbps a livello globale. In futuro sono previsti nuovi piani per garantire un accesso ancora più veloce. I clienti di BT Connect possono usufruire delle attività di consulenza, integrazione e dei servizi di gestione di BT Advise, erogati da 4.500 specialisti in tutto il mondo. BT sta anche lanciando per quei clienti che vogliono capire come trarre maggior valore dalla rete il “BT Connect IQ Quickstart”

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 07 Marzo 2012

TAG: bt, bt connect, network intelligence, cio

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store