Telecom punta su Working Capital: 7,5 milioni per le start up

L'acceleratore d'impresa lanciato tre anni fa sosterrà nuovi progetti e business plan digitali, con un occhio di riguardo per mobile web e broadband

di P.A.

A tre anni dal lancio, Working Capital - il progetto di Telecom Italia nato per sostenere le migliori iniziative imprenditoriali legate alle nuove tecnologie - si evolve a campione di innovazione nazionale. Oggi il progetto - spiega una nota del gruppo - punta a sviluppare il maggiore acceleratore di innovazione in Italia. L’investimento previsto da Telecom è di 2,5 milioni all’anno per i prossimi tre anni (2012-2014) e l’obiettivo è di coinvolgere nel progetto più partner, privati e pubblici, per incrementare la disponibilità di finanziamento delle start up ritenute più interessanti.

"Oltre a generare un portfolio coerente con i piani di crescita e innovazione di Telecom Italia - ha detto l’amministratore delegato Marco Patuano - Working Capital Accelerator ci consentirà di affermarci quale leader di un grande progetto di innovazione per il Paese". Dal 2009 a oggi Working Capital ha raccolto oltre 2500 business plan e progetti innovativi. A fronte di un impegno iniziale in beni e servizi, Telecom ha contribuito alla fondazione di 13 start up e all’avvio di altre 34, oltre al finanziamento di 58 progetti di ricerca.

Tra le imprese avviate, il primo network nazionale dei media universitari, una web tv, un liceo online ed una biblioteca elettronica. Oltre all’attività di funding, Working Capital Accelerator metterà a disposizione competenze e mentorships per accelerare il processo di debutto sul mercato e di crescita delle start up, con il contributo attivo di mentor qualificati che forniranno consulenza nella messa a punto delle proposte.

L’iniziativa potrà inoltre favorire la creazione di partnership e network utili allo sviluppo e all’internazionalizzazione delle start up, anche attraverso la collaborazione con The Kauffman Fellows Program. A partire da quest’anno, inoltre, Working Capital ha un nuovo obiettivo legato al mobile web ed al mobile broadband, che vede la partecipazione diretta del marchio Tim a sostegno dell’iniziativa.

"Telecom Italia ha sempre guardato con grande attenzione agli sviluppi del mondo Internet e Working Capital è un contributo concreto a questo processo - continua Patuano - Nato per stimolare e dare voce alle idee di business in ambito web, anche mettendo a disposizione risorse e competenze proprie di Telecom Italia, oggi Working Capital cresce e da esploratore del mondo dell’innovazione diventa vero e proprio acceleratore nazionale"
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 09 Marzo 2012

TAG: working capital accelerator, telecom italia, tim, start up, marco patuano

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store