La rete di Fastweb nel mirino di F2i?

INDISCREZIONI

L'azienda smentisce la messa in vendita delle proprie infrastrutture ma l'unico Olo in possesso della rete a cui si è detto interessato il fondo capitanato da Vito Gamberale è proprio la società in capo agli svizzeri di Swisscom

di Mila Fiordalisi

F2ì, il fondo capitanato da Vito Gamberale che detiene il controllo di Metroweb sarebbe interessato ad acquisire la rete di Fastweb. Questa la deduzione messa nero su bianco da Andrea Bassi su Milano Finanza. Ieri nell'annunciare in Commissione Trasporti alla Camera il maxi piano nazionale da 4,5 miliardi per portare la fibra in 30 città italiane, Gamberale ha anche puntualizzato che in programma c'è "l'acquisizione su scala nazionale dell'infrastruttura di un Olo già fortemente impegnato nei servizi in fibra ottica". E queste caratteristiche - scribe Bassi - ce le ha solo Fastweb.

L'azienda, già socia di Metroweb con l'11,2% di quota, smentisce però che la propria infrastruttura sia in vendita, ma secondo scrive il quotidiano economico alcune banche d'affari starebbero già lavorando alla valutazione dell'infrastruttura da 32mila km. E stando alle prime cifre il valore si aggirerebbe fra i 600 e gli 800 milioni di euro.

Fastweb non è l'unica mira di F2ì: il fondo ha in cantiere altre acquisizioni: quella della rete di A2A a Brescia e di Iren a Genova. E l'interesse si starebbe allargando anche alle infrastrutture di altre utility. Ed è proprio sulle risorse acquisite che farebbe leva il piano di cablaggio nazionale.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 15 Marzo 2012

TAG: fastweb, vito gamberale

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store