Apple torna a pagare i dividendi; buyback per 10 miliardi di dollari

L'ANNUNCIO

Dopo 17 anni Cupertino staccherà la cedola fissata a 2,65 dollari. Annunciati anche investimenti per 45 miliardi di dollari. Il ceo Cook: "Spingeremo su ricerca e nuove acquisizioni"

di Federica Meta

Dopo 17 anni Apple torna pagare i dividendi. Lo hanno annunciato oggi il ceo Tim Cook e il direttore finanziario, Peter Oppenheimer in una conference call, puntualizzando che Cupertino inizierà a distribuire nel quarto trimestre la cedola, fissata a 2,65 dollari. I manager hanno inoltre spiegato che spenderanno 10 miliardi di dollari per ricomprare titoli nell’anno fiscale 2013 - il cosiddetto buyback - mentre 45 miliardi verranno utilizzati per fare nuovi investimenti.

“Abbiamo impiegato parte della nostra disponibilità – ha sottolineato Cook - per realizzare grandi investimenti nel nostro business in ricerca e sviluppo, acquisizioni, apertura negozi. La nostra priorità resta l'innovazione"

La società aveva staccato la sua ultima cedola nel 1995, prima del ritorno di Jobs in azienda, per poi sospenderlo già l’anno successivo a causa della perdita di quote nel mercato dei computer.

Gli investitori chiedevano da tempo la redistribuzione degli utili in forma di cedola e il ceo Cook, negli ultimo mesi, aveva in qualche modo anticipato le intenzioni dell’azienda specificando che "la società ha molto più denaro di quello che servirebbe per farla funzionare".

Finora Cupertino, insieme con Google, era stata una delle due società da oltre 100 miliardi di dollari a non distribuire. Nel primo trimestre fiscale del 2012, Apple ha generato un cash flow di 16 miliardi di dollari. Secondo le stime degli analisti, per l'intero anno ne dovrebbe produrre circa 75 miliardi.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 19 Marzo 2012

TAG: apple, cupertino, dividendi, tim cook, cedola

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store