Apre a Milano la Casa della Comunicazione

SERVICEPLAN

Serviceplan Group, primo gruppo indipendente in Germania e in Europa, apre in Italia la Casa della Comunicazione a Milano in via Solferino. Obiettivo: realizzare un modello più competitivo e flessibile applicando una strategia creativa combinata per un consumatore evoluto e sempre connesso.

Serviceplan Group è oggi il primo gruppo indipendente di comunicazione in Europa, nato a Monaco di Baviera nel 1970 e presente in 19 paesi con più di 1300 dipendenti, un fatturato di 171 milioni di euro e una crescita del 24% nel 2011. Da oltre dieci anni il gruppo si è concentrato sullo sviluppo di un modello di integrazione che mette sotto un unico tetto la comunicazione classica, l’innovazione nelle strategie media e la comunicazione digitale, diventando un importante partner per molte grandi marche tedesche e internazionali: BMW, Lufthansa, Hypp, Novartis, Lego, Sony, Miele, E-ON. Oggi il gruppo è seriamente impegnato nella crescita internazionale e l’Italia è un obiettivo importante e irrinunciabile.

Disponibilità economica, organizzazione, tecnologia e molti strumenti strategici e di ricerca. Sono stati molti i motivi a spingere i partner italiani di Serviceplan Group a scegliere un’alleanza con i tedeschi. Perché per chi si occupa di comunicazione, oggi la Germania vuole dire soprattutto innovazione. Un’innovazione tecnologica che ha stimolato la crescita delle competenze digitali e ne ha fatto il paese di riferimento in Europa per internet e mobile. Innovazione nei media che, ben oltre la televisione, hanno dato vita ad alcune straordinarie idee che altrove non si sono mai viste. E innovazione nella creatività che ha generato alcuni dei più importanti movimenti artistici, architettonici e culturali in Europa. Serviceplan Group è oggi secondo l’autorevole classifica internazionale “Big Won” la agenzia numero nove al mondo per creatività e la numero due per capacità di fare innovazione. Alex Schill, CCO del gruppo, è considerato, sempre secondo Big Won, il terzo creativo al mondo.

Serviceplan Group è riconosciuto per avere sempre sostenuto e dimostrato la necessità di porre sullo stesso piano i diversi media e i diversi linguaggi. Oggi infatti il fatturato del gruppo è equamente diviso per un terzo sulla comunicazione classica, un terzo sul digitale e un terzo sul media. In Italia casa della comunicazione apre forte di due specializzazioni, il classico e il digitale, che si interfacciano e si completano partendo da due posizioni assolutamente paritetiche. Sul piano organizzativo, le specializzazioni possono operare congiuntamente o meno, in funzione della richiesta, ma comunque condividono gli strumenti e se necessario gli obiettivi. Questa offerta combinata permette una risposta creativa più ricca, efficiente e soprattutto sempre coerente ad un pensiero unico.

La premessa per una buona integrazione è concentrare le specializzazioni sotto lo stesso tetto. Questo è uno dei punti fondamentali di casa della comunicazione che infatti inaugura a Milano in via Solferino 40 la nuova sede di 700 mq (che se necessario possono crescere) progettata dall’architetto Susanna Rosellini per stimolare idee e socialità. “Moving Ideas” è il tema che ha ispirato il progetto e che sottolinea come in un ambiente creativo tutto debba essere in movimento. “Moving Ideas” sarà anche il tema che animerà la performance che casa della comunicazione presenterà durante la settimana del mobile a Milano nelle iniziative del “Fuori salone”.

Casa della comunicazione nasce a Milano ed è prima di tutto la fusione di competenze italiane: quattro partner esperti guidano il gruppo in Italia. Elisabetta Oldrini e Eva Bassi sono alla guida di Plan.Net Italia, uno dei rari casi di agenzia “native” nel digitale, operativa nel nostro paese da più di dodici anni. Prima come Profero e poi come Plan.net. Entrambe sono esperte di comunicazione digitale a 360° e sono state capaci di costruire un team di specialisti che vanno dalla strategia digitale al media, alla creatività e ai social. Un gruppo oggi già molto apprezzato e riconosciuto dal mercato e dai clienti. Sandro Gorra e Giovanni Ghelardi sono amministratori di Serviceplan Italia, l’agenzia che si occupa di comunicazione classica. Noti per la loro solida e apprezzata storia in pubblicità, sono stati dal 2002 fino al 2011 l’uno direttore creativo esecutivo e l’altro amministratore delegato di Republic, una delle più dinamiche e competitive agenzie in Italia.

Oltre ai quattro partner, la casa della comunicazione può contare su diversi importanti talenti. Per Serviceplan, la direzione creativa esecutiva è affidata a Giuliana Guizzi e a Salvatore Giuliana, due creativi con una storia di grandi campagne italiane e internazionali. In Plan.net la direzione creativa è affidata a Riccardo Bartola, un creativo con una lunga esperienza di progetti importanti sia sui media classici che sui media digitali e a capo del team media c’è Romina Facchi, con oltre 12 anni di esperienza di digital media in realtà internazionali come Isobar e Ogilvy.

Nel nuovo team della casa della comunicazione anche Alessandro Forti, in qualità di responsabile delle relazioni esterne e del new business.

La proposta: due agenzie, Plan.net Italia, uno dei rari casi di agenzia native digitale, che da dieci anni opera principalmente sui media digitali con eccellenti risultati; Serviceplan Italia, composta da professionisti che hanno lavorato con successo nella comunicazione classica. Da oggi, le due realtà formano insieme la casa della comunicazione per rispondere all’esigenza di clienti che, dalla strategia di marca in poi, richiedono sempre più un unione di pensiero e una sinergia fra le due specializzazioni. La sfida è di proporre una strategia perfettamente combinata dove classico e digitale sono sullo stesso piano e ai più alti livelli di creatività. Il target sono le imprese che puntano alla massima efficacia della propria comunicazione e che potrebbero avere bisogno di una o l’altra o di tutte e due le specializzazioni. La pianificazione media, anch’essa classica e digitale, è il tassello aggiuntivo che rinforza e distingue ulteriormente l’offerta e che oggi è già presente in agenzia con un piccolo team molto specializzato. L’obiettivo per il 2013 è arrivare in questo campo ad un offerta più strutturata e competitiva.

Ad oggi la casa della comunicazione apre potendo contare su 30 collaboratori e su diverse e importanti marche: Alfa Wassermann, Gioco Digitale, Ikea, Kimbo, Johnson’s Baby, Leasint, Linear, Pfizer, Spontex. Per alcuni di questi clienti la consulenza si limita oggi alla comunicazione digitale, per altri a quella classica, ma per tutti la sfida è riuscire a dare un contributo ancora più efficace e completo mettendo insieme due specializzazioni che devono lavorare insieme per raggiungere l’obiettivo del nuovo consumatore: evoluto, multitasking e che dispone strumenti di comunicazione sempre più numerosi e completi.

La partenza è ambiziosa e gli obiettivi lo sono ancora di più. casa della comunicazione vuole diventare in breve un player leader sul palcoscenico italiano con un fatturato che oggi parte da tre milioni e punta a triplicare entro il 2014. Ma ancora più importante è l’obiettivo della qualità: casa della comunicazione vuole diventare il punto di riferimento per l’innovazione nella comunicazione in Italia. Forti della competenza del Gruppo, che nell’innovazione investe da anni importanti risorse, e consapevoli di un mercato che ha fortemente bisogno di nuove modalità, i quattro partner di casa della comunicazione si impegnano a mettere a disposizione dei clienti l’esperienza, la cultura e gli strumenti dell’innovazione.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 21 Marzo 2012

TAG: serviceplan, casa comunicazione, milano

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store