Telia minaccia di bloccare il Voip

SVEZIA

La tecnologia che permette di chiamare gratis tramite Skype e Viber nel mirino dell'incumbent scandinavo che starebbe pensando di escludere il servizio da alcuni piani tariffari. Una decisione contro il principio di net neutrality caldeggiato dalla Commissione Ue

di P.A.


Gli operatori svedesi potrebbero ricorrere ad una tecnologia per bloccare le chiamate in VoIp sui loro network. Charlotte Züger, portavoce di Telia, l’incumbent svedese, ha detto a Radio Sverige che è disponibile un’apparecchiatura capace di bloccare le chiamate mobili fatte tramite servizi VoIp come Skype e Viber. Secondo quanto riportato da The Local, l’operatore ha minacciato che alcuni piani tariffari escluderanno la possibilità di effettuare chiamate in VoIp. “Credo che sia necessario che siamo pagati per i servizi che offriamo indipendentemente dal tipo di servizio offerto, visto che diversi piani tariffari includono diverse cose”.

Tuttavia, qualsiasi tentativo di bloccare il VoIp potrebbe implicare l’intervento della Commissione Europea, visto il suo ruolo di promotore della net neutrality, in nome della quale la Commissione sta valutando un divieto per gli operatori di bloccare il VoIp tramite i loro network.

Un recente studio condotto dal Berec (Body of European Regulators for Electronic Communications) ha reso noto che gli operatori mobile bloccano regolarmente il VoIp impedendo il servizio sui loro network. Gli operatori sostengono che bloccare certe applicazioni è necessario per consentire il traffic management, che di fatto è un beneficio per i consumatori perché impedisce la congestione dei network. La Commissione Europea dovrebbe fare una nuova normativa sulla net neutrality entro l’estate.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 29 Marzo 2012

TAG: telia, voip, network

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store