Ovum: ricavi delle telco in ripresa nel 2011

OVUM

Il fatturato globale a quota 1,91 trilioni di dollari. Ma capex in flessione nel quarto trimestre a causa delle fibrillazioni economiche

di P.A.

Telco in ripresa nel 2011. Secondo stime di Ovum, l’anno scorso si è chiuso con un incremento complessivo dei ricavi sia nel segment odel fisso sia nel mobile, con un fatturato globale per i service provider di 1,91 trilioni di dollari, a fronte di 1,79 trilioni di dollari nel 2010. Anche il capex dei carrier tlc è aumentato, anche se le fibrillazioni di fine anno hanno compromesso i tassi di crescita.  Il capex del 2011, vale a dire il rapporto fra il capitale e i ricavi delle telco, è pari al 16%, in linea con le attese della società di analisi.

Secondo Matt Walker, Principal Analyst di Ovum del settore Networks, ha detto che “le preoccupazioni economiche legate ai tagli del budget alla fine del 2011 hanno colpito il capex degli Isp. In generale, nel 2011 il capex è aumentato del 9% a 306 miliardi di dollari, in seguito alla crescita a due cifre nel primo trimestre del 2011; il capx invece è diminuito dell’1% nel quarto trimestre. Nella top ten dei big spender sul fronte del capex ci sono  AT&T e Verizon, I tre maggiori carrier cinesi, Ntt, e quattro operatori europei: DT, Telefonica, Vodafone, e FT”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 12 Aprile 2012

TAG: ovum, capex, carrier

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store