Interoute, ricavi a +24%. Trainano i servizi cloud

IL BILANCIO

Il 2011 chiude con fatturato a quota 366 milioni e un Ebitda potenziato del 16,5% grazie alla performance della piattaforma Unified Ict e del Virtual Data Center basati sulla nuvola. Il ceo Williams: "Ci siamo posizionati come fornitori privilegiati di infastrutture Internet a livello europeo"

di F.Me.

Cresce il fatturato di Interoute, trainato dalla richiesta di servizi cloud e di banda. Nel 2011 l'operatore ha registrato ricavi per 366 milioni di euro, con un aumento del 24% rispetto al 2010, e un Ebitda potenziato del 16,5% e salito a 68 milioni di euro. Nonostante i notevoli investimenti in nuovi servizi e infrastrutture, la società ha anche incrementato gli utili ante imposte a 7,6 milioni di euro.

Interoute ha potenziato l’infrastruttura internet e arricchito la sua offerta di servizi cloud per l'impresa che ora rappresentano la maggioranza dei ricavi della società (55%, 204 milioni di euro). In primo piano la Unified Ict, la piattaforma per i sistemi informativi che consente di integrare i servizi di connettività, comunicazione e computing in un unico strumento estremamente flessibile e competitivo, una strategia avviata nel 2009, che rappresenta oggi un elemento distintivo di Interoute. Un altro investimento importante fatto nel 2012 è quello relativo al Virtual Data Centre, lanciato nei primi mesi di quest'anno, che consente alle organizzazioni di implementare il virtual computing e le infrastrutture di storage per le loro applicazioni aziendali in pochi minuti, apportando i plus di semplicità e sicurezza nell'universo del cloud.

I servizi di Interoute hanno attirato un gran numero di clienti di alto profilo, tra cui Deutsche Post, Sca, Uefa e Tieto. La crescita nel mercato enterprise è stata favorita dall'acquisizione strategica, all'inizio del 2011, di Visual Conference Group (Vcg), società europea attiva nel settore della videoconferenza. Nel quarto trimestre Interoute ha visto accresciuta la propria offerta di servizi cloud anche attraverso l'acquisizione di Quantix, uno fornitori emergenti del Regno Unito di Managed Application Services.

"La strategia di fornire servizi cloud innovativi e competitivi per il mercato enterprise e confermarci come fornitore privilegiato di infrastrutture internet in tutto il panorama europeo - commenta il ceo Gareth Williams - Questi sono i due fattori della nostra crescita. Mentre la richiesta per servizi video, dati e cloud computing giunge a maturazione, grazie all’infrastruttura di Cloud private più grande in Europa, Interoute è perfettamente posizionata per servire le imprese, così come i principali fornitori di connettività".

Il volume di affari del settore Service Provider di Interoute, che rappresenta attualmente il restante 45% dei ricavi societari, è stato trainato dalla crescita nel settore dei cavi sottomarini e dall'aumento della domanda di banda larga: una conseguenza diretta della crescente necessità di applicazioni e di servizi video ad alta definizione, sia da parte del mercato consumer, sia di quello business.

Nel primo quadrimestre del 2011 Interoute è diventato il principale provider di fibra ottica nell'Europa occidentale per Telefónica International Wholesale Services (Tiws). Nel secondo Interoute ha siglato un accordo con Gulf Bridge International (Gbi), uno dei principali operatori privati del Medio Oriente, per la fornitura di fibra.

 “La crescita di Interoute - spiega Joel Stradling, Principal Analyst, Business Network and IT Services, Current Analysis - è trainata da un approccio che combina l’abbondanza di capacità e infrastrutture performanti con con i più significativi servizi cloud.”
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 23 Aprile 2012

TAG: interoute, 2011, bilancio, gareth williams, cloud

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store