Kpn dimezza gli utili e spinge sui tagli

TRIMESTRALE

Nel primo trimestre profitti in calo del 51% a quota 288 milioni. La società accelerera sul piano di contenimento dei costi: previsti licenziamenti fino a 5mila unità

di E.L.

Il gruppo olandese di telecomunicazioni Kpn ha chiuso il primo trimestre del 2012 con un utile netto di 288 milioni, in calo del 51% rispetto allo stesso periodo del 2011. Il risultato è inferiore alle previsioni degli analisti, che si attendevano un utile di 313,8 milioni. I ricavi si sono attestati a 3,19 miliardi, in flessione dell'1,4%. "Non c'è bisogno di precisare che i risultati finanziari attuali non sono in linea con le nostre ambizioni a medio e lungo termine", ha sottolineato Eelco Blok, direttore esecutivo del gruppo. Kpn ha comunque confermato i target 2012 e annunciato di voler accelerare il piano di contenimento dei costi annunciato nel 2011. In particolare, la società punta a completare la riduzione degli organici (sono tra 4 e 5mila le uscite previste) entro il 2013 e quindi due anni prima del previsto.
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 24 Aprile 2012

TAG: kpn, trimestrale

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store