Il welfare dei lavoratori premiato dalla Regione Lombardia

3 ITALIA

3 Italia ha da sempre un occhio di riguardo per il benessere e le esigenze dei lavoratori, un impegno riconosciuto anche dalla giuria del Premio FamigliaLavoro, organizzato da Regione Lombardia, Altis, e Università Cattolica del Sacro Cuore, tramite una menzione speciale per il programma “3 Per Noi”, un pacchetto di proposte pensate per facilitare la vita ai dipendenti, sia nell’ambiente di lavoro che nel privato, fiore all’occhiello del welfare aziendale di 3.

L’ultima iniziativa in ordine di tempo è lo “Sportello Anziani”, per dare un valido aiuto ai dipendenti che si trovano a gestire genitori anziani o familiari non più autosufficienti. Le attività proposte sono quelle di fornire informazioni sulle strutture di Residenza sanitaria assistenziale o sulle associazioni che forniscono personale specializzato come badanti, fisioterapisti e infermieri, segnalando eventuali convenzioni aziendali. Lo sportello inoltre può prenotare su richiesta del dipendente i servizi ritenuti necessari e fornisce aiuto e consulenza per il disbrigo di pratiche burocratiche. Il servizio è rivolto ai dipendenti e ai loro familiari più stretti (coniugi, figli, genitori e suoceri).

Un’altra proposta recente è “Paghetta 3”: un’iniziativa rivolta ai figli dei dipendenti iscritti a scuole medie inferiori e superiori, creata con gli obiettivi di dare agli studenti uno stimolo ulteriore ad impegnarsi con costanza e passione nello studio e alle famiglie uno strumento in più per educare i ragazzi all’”automiglioramento” e alla gestione oculata del denaro. Si tratta di un importo monetario (100 euro al mese per i ragazzi delle medie, 150 per quelli delle superiori) assegnato,  per  la durata dell'anno scolastico (da ottobre a giugno), ai tre  studenti - per classe di studi - che  avranno ottenuto la media-voti più alta. Il voto medio minimo per partecipare è 8 per gli studenti delle scuole medie e 7 per quelli delle superiori.

Le altre novità da poco introdotte in azienda sono gli sportelli Caf, che forniscono gratuitamente assistenza fiscale e socio-previdenziale, e la convenzione con l’agenzia interinale Manpower, per garantire al dipendente l’accesso a servizi come colf o baby- sitter su chiamata.

La salute del dipendente riveste un ruolo di primo piano; 3 infatti offre periodicamente a tutti i lavoratori la possibilità di effettuare un approfondito check-up medico a prezzo di favore, rateizzato in busta paga. L’azienda mette inoltre a disposizione del dipendente 12 ore l’anno retribuite, per sostenere eventuali visite mediche specialistiche.

La copertura assicurativa è un altro capitolo importante del welfare aziendale di 3 Italia. Offerta a tutti i dipendenti a tempo indeterminato, essa comprende la polizza vita e di invalidità, la polizza sul rimborso delle spese per visite mediche specialistiche, spese dentistiche ed altro e la polizza sugli infortuni sia professionali sia  extraprofessionali, un pacchetto molto completo coperto dall’azienda per il 90% dei suoi costi.

Grande attenzione è dedicata alla maternità. Oltre alle tutele già garantite dalla legge e dal contratto collettivo nazionale, 3 offre un prolungamento del periodo di esenzione dal lavoro e la retribuzione del 30% dello stipendio fino al compimento del primo anno di vita del bambino. Fino al terzo anno è consentita la possibilità di avere un’occupazione part-time in azienda, mentre per entrambi i genitori è possibile richiedere  dei permessi retribuiti, oltre a quelli non retribuiti già previsti dalla legge, in caso di malattia del proprio figlio, fino al compimento dell’ottavo anno di vita. Le agevolazioni sono volte anche a favorire l’inserimento del bambino all’asilo, grazie a tre ulteriori giorni retribuiti di permesso disponibili a tale scopo. Infine, le dipendenti in attesa hanno diritto al “posto rosa”, ossia al parcheggio riservato nel periodo di gravidanza.

La politica di investimento per le risorse umane prevede anche i corsi di formazione per potenziare non solo le competenze professionali, ma anche quelle manageriali e trasversali (come ad esempio l’attitudine al lavoro di gruppo o la capacità di comunicazione).

L’azienda mette a disposizione anche un supporto concreto nella vita di tutti i giorni, come il servizio di concierge, che si propone di sostituire il dipendente nel disbrigo di pratiche di natura fiscale, legale e amministrativa, permettendo di risparmiare tempo prezioso da dedicare alla propria famiglia. Con lo stesso obiettivo, 3 offre inoltre la spesa a domicilio gratuita e la lavanderia all’interno di alcune delle sue sedi.

I benefici dei servizi aziendali vanno anche al portafogli del dipendente: 3 ha infatti stipulato numerose convenzioni che consentono di usufruire di sconti e agevolazioni per questioni di prima necessità come gli  asili nido o il trasporto pubblico. Non mancano inoltre inviti alla cultura con gli sconti per l’ingresso in alcuni teatri, le convenzioni per soggiorni linguistici all’estero.

La politica di welfare aziendale scelta da 3 Italia è attenta anche ai piccoli dettagli che contribuiscono a rendere più piacevole l’ambiente di lavoro. Come i cesti di frutta fresca, consegnata giornalmente nelle principali sedi aziendali e a disposizione di tutti i dipendenti o la presenza di spremiagrumi in alcuni ambienti di lavoro senza dimenticare i classici buoni pasto per la pausa pranzo.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 30 Maggio 2012

TAG: 3 italia, welfare

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store