Samsung investe 1,5 miliardi nei chip mobili

NUOVA LINEA PRODUTTIVA

In programma la creazione a sud di Seul di una linea di produzione destinata ai microprocessori per applicazioni su smartphone e tablet

di P.A.

Samsung Electronics intende investire oltre 1,5 miliardi di euro (2.250 miliardi di won) nei semiconduttori installando una nuova linea di produzione per far fronte alla domanda alimentata dai cellulari di alta gamma. Lo comunica il gruppo, che intende creare entro fine 2013 a Hwaseong, a sud di Seul, una linea di produzione che fabbricherà principalmente processori per applicazioni nella telefonia mobile avanzata per soddisfare la domanda di componenti per telefonini polifunzionali. A gennaio Samsung aveva annunciato investimenti totali per 25mila miliardi di won quest'anno, di cui 15mila miliardi nei semiconduttori.

Secondo la società di ricerca Gartner la domanda mondiale di semiconduttori per smartphone e tablet aumenterà di oltre il 20% in media nei prossimi quattro anni dai 23,4 miliardi di dollari nel 2011 a 59,4 miliardi nel 2016. Il gruppo ha anche nominato un nuovo presidente, Kwon Oh-hyun, attuale responsabile dei semiconduttori e degli schermi a cristalli liquidi, al posto di Choi Gee-sung, alla guida del gruppo da inizio 2009. Choi resterà comunque vicepresidente e membro del cda e avrà mansioni strategiche in quanto dovrà controllare l'attività delle 60 filiali del gruppo.
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 07 Giugno 2012

TAG: smartphone, tablet, samsung, semiconduttrori, chip

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store