Huawei: "Porteremo l'Hpsa+ in Italia prima possibile"

BANDA LARGA SENZA FILI

L'annuncio in una nota dell'azienda che fa il punto sull'implementazione della tecnologia a livello mondiale

di Mila Fiordalisi
"Huawei sta lavorando per lanciare anche in Italia servizi Hspa+ nel più breve tempo possibile". Lo ha annunciato l'azienda attraverso una nota che fa il punto sugli ultimi progetti, in ordine cronologico, relativi all'implementazione dello standard di rete a banda larga senza fili che fornisce una maggiore velocità di download e upload.

La recente collaborazione con Sonaecom ha portato al lancio dei servizi Hspa+ in Portogallo, che permetteranno all’azienda di offrire ai clienti una migliore esperienza di consumo, con minore latenza e maggiore velocità (fino a 21.6 Mbps di download). "Le nostre soluzioni All-IP di convergenza fisso mobile permettono la fornitura di servizi avanzati e differenziati in ogni momento, in ogni luogo, tramite qualunque terminale”, sottolinea James Xie, Amministratore Delegato di Huawei Portogallo.

In collaborazione con Emobile, Huawei ha implementato in Giappone la prima rete mobile Hspa+ commerciale a banda larga, con copertura di città come Hokkaido, Sendai, Niigata, Hiroshima, Fukuoka e Nagasaki.

Infine, Huawei e StarHub hanno lanciato la prima rete Hspa+ a Singapore. Starhub è il primo operatore dell’area Asia – Pacifico a raggiungere una capacità di velocità di 21 Mbps. Secondo Wan Biao, Presidente di Huawei’s Wireless Product Line, il lancio di questa rete è un passo fondamentale per il settore della banda larga mobile e testimonia l’impegno di Huawei nello sviluppo delle nuove tecnologie e nella fornitura di un servizio di alta qualità ai clienti.

08 Settembre 2009