Telecom Italia, meno consumi e business più green

BILANCIO DI SOSTENIBILITA'

Bilancio di sostenibilità: nel 2011 consumi di energia elettrica ridotti del 6,3% e del 6,2% le emissioni di Co2. E grazie alla dematerializzazione risparmiato il 9,3% di carta.

di Paolo Anastasio

Attenzione all’ambiente, riduzione dei consumi energetici, abbattimento dell’acquisto di carta, investimenti in formazione. Queste alcune delle voci presenti nel “Bilancio di sostenibilità 2011”, pubblicato oggi da Telecom Italia.

Nel dettaglio l’azienda rende noto che l’anno scorso ha registrato una riduzione dell’8,5% dell’energia consumata per autotrazione. Diminuzione del 6,3% dei consumi di energia elettrica. Aumento del 29,7% dell’indicatore di eco-efficienza. Riduzione del 6,2% delle emissioni di Co2. Diminuzione del 9,6% della carta acquistata. Venduti 500mila modem Wi-Fi a basso impatto ambientale nell’ambito della nuova linea di prodotti con il brand “Telecom Italia Green”.

Conferma di Telecom Italia e di Tim Brasil in tutti i principali indici di sostenibilità mondiali. Investiti, a livello di Gruppo, oltre 30 milioni di euro nella comunità, misurati secondo il modello Lbg. Conferma del ruolo di co-leadership di Telecom Italia nel progetto europeo (collaborative venture) sulla comunicazione della performance non finanziaria. Numerosi riconoscimenti per le attività progettuali e di comunicazione della performance non finanziaria. Confermato il successo del progetto “I care about myself” con 2.800 dipendenti iscritti all’Università Telematica Internazionale Uninettuno.

Questi in sintesi i dati del Bilancio di Sostenibilità relativo al 2011 di Telecom Italia. Le aree di interesse in tema di sostenibilità riguardano l’attenzione ai clienti, la vicinanza alle persone, il contributo alla comunità e il contrasto al cambiamento climatico.   
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 14 Giugno 2012

TAG: telecom italia, bilancio sostenbilità, co2, carta, green

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store