America Movil a Kpn: "Non rinunciamo al diritto di voto"

L'OPERAZIONE

L'operatore messicano, pronto ad acquisire il 27,7% della società olandese, accusa Royal Kpn di aver interrotto le trattative e considera inaccettabile la richiesta: "Non accetteremo mai una cosa simile"

di P.A.

America Movil accusa Royal Kpn di aver interrotto le trattative richiedendo al gruppo messicano di cedere alcuni diritti di voto. E’ quanto si legge sull’Het Financieele Dagblad, quotidiano finanziario olandese, che cita un’intervista con il Chief Financial Officer di America Movil Carlos Garcia Moreno.

“Sapevano che non avremmo mai accettato una cosa simile. Ogni azione, ogni voto è sacro per noi”, dichiara Garcia Moreno.

America Movil intende acquisire una partecipazione del 27,7% in Kpn e ha avanzato un’offerta parziale da 8 euro per azione che scadrà il 27 giugno, spiega il quotidiano olandese. Kpn ha rifiutato l’offerta in quanto troppo bassa. Attualmente, America Movil controlla una quota dell’8,46% di Kpn, raddoppiando la sua quota nell’operatore olandese nel giro delle ultime due settimane con quattro rastrellamenti azionari di piccola entità.

Moreno ha aggiunto che America Movil è determinata a raggiungere un accordo con gli altri azionisti di Kpn, ma che “rinunciare al diritto di voto è inaccettabile, Kpn di certo non lo farebbe”. Kpn dal canto suo, secondo la Reuters, è preoccupata del fatto che se America Movil rilevasse il 28% dell’azienda bloccherebbe decisioni strategiche, visto che all’assemblea degli azionisti di norma non si raggiunge mai la metà delle presenze.

Lo scorso primo giugno l'operatore olandese si era opposto all’offerta da 3,25 miliardi di dollari di America Movil, la società messicana del miliardario Carlos Slim. Gli olandesi la considerano troppo bassa. Slim vuole rialzare la sua quota del 27,7% in Kpn e ha lanciato un’offerta da 8 euro ad azione sulla restante partecipazione azionaria.

Già nei giorni scorsi gli olandesi avevano fatto sapere che la prposta di Slim non era in linea con il valore della società.

Secondo gli analisti la mossa del magnate messicano sarebbe il preludio di un’ulteriore tentativo di allargamento del miliardario Carlos Slim, presidente di America Movil, nel mercato europeo delle telco. In parole povere, Carlos Slim potrebbe usare Kpn come cavallo di Troia per entrare in Germania e competere con l’arcirivale Telefonica.

Kpn è proprietaria della tedesca E-Plus, un business che l’operatore olandese da tempo sta cercando di fondere con O2, di proprietà di Telefonica. Da mesi ormai circola voce che Kpn vorrebbe uscire dal mercato tedesco e anche dal Belgio, dove si trova con Base. E sono appunto le attività europee di kpn che fanno gola a Carlos Slim.

La settimana scorsa America Movil ha reso noto la sua intenzione di aumentare la sua quota in Telekom Austria al 23%.

La settimana scorsa l'operatore guidato dal miliardario Carlos Slim a sorpresa ha rilevato il 21% dal finanziere austriaco Ronny Pecik.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 19 Giugno 2012

TAG: carlos slim, america movil, telekom austria, kpn, telefonica, o2, e-plus

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store