Tlc, Etno e London School of Economics rinnovano l'intesa

TELCO VS OTT

Continua l'attività congiunta di studio sulle telecomunicazioni: focus sugli over the top. Luigi Gambardella (Etno): "La ricerca di alta qualità fondamentale per attuare policy efficaci"

di F.Me.
luigi gambardella

Etno e London School of Economics (Lse) rinnovano la collaborazione di ricerca sulle telecom policy. "Siamo entusiasti di rinnovare la nostra collaborazione con Lse – dice Luigi Gambardella, presidente di Etno - che mira ad approfondire le attività di ricerca nel campo delle policy europee delle telecomunicazioni. Il settore economia digitale sta vivendo una fase di rapida trasformazione, nella quale gli operatori del mercato si preparano ad affrontare nuove sfide e nuove opportunità di business. La sostenibilità del modello di sviluppo Internet è, in particolare, una questione fondamentale a cui il lavoro accademico dovrebbe guardare con attenzione. In questo scenario la ricerca di alta qualità su come dovrebbero evolvere le politiche è fondamentale ".

Nel dettaglio il programma di ricerca si concentra su come la politica e l'economia delle Tlc e di Internet di evolvono di fronte al nascere di nuove tendenze, come i l’aumento dei volumi di traffico che cambiano alla radice il mondo digitale. I riflettori si accendono dunque sul ruolo dei nuovi player che operano nel sistema delle Tlc come distributori contenuti, di servizi cloud o di social network.

"Ci proponiamo di ianciare i dibattiti critici in Europa e altrove con rigore forti di una ricerca accademica indipendente- spiega  Jonathan Liebenau Reader in Technology Management presso il dipartimento di Management della London School of Economics – Grazie al rinnovato appoggio Etno saremo in grado di continuare a sfruttare per le nostre ricerche la prospettiva dell’industria”. 

La collaborazione tra Etno e Lse è stata battezzata nel febbraio 2011.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 05 Luglio 2012

TAG: etno, london school of economics, luigi gambardella, internet, overt the top, economia digitale, Jonathan Liebenau

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store