Ansaldo Sts, contratti in Australia per 289 milioni

FERROVIE

La società di Finmeccanica si aggiudica due commesse per la realizzazione di un sistema automatizzato di gestione dei treni per il trasporto minerario di Rio Tinto Iron One. Sarà la prima ferrovia al mondo del suo genere

di P.A.

Ansaldo Sts, società del Gruppo Finmeccanica, si è aggiudicata, attraverso la propria controllata Ansaldo Sts Australia, due contratti in Australia per complessivi 289 milioni di euro. Il primo, del valore di 253 milioni di euro circa, denominato AutoHaulTM, riguarda lo sviluppo e la fornitura di un sistema automatizzato di gestione dei treni per la rete ferroviaria, lunga 1500 km, destinata al trasporto pesante del minerale di ferro di Rio Tinto Iron Ore, nella regione di Pilbara dell’Australia occidentale.

La ferrovia automatizzata per il trasporto pesante, che sarà completata nel 2015, sarà la prima del suo genere al mondo e accrescerà significativamente la flessibilità e capacità della rete ferroviaria mineraria di Rio Tinto Iron Ore.

La soluzione altamente specializzata di segnalamento modulare sviluppata comprende l’introduzione di un Vital Safety Server centralizzato per la gestione sicura e flessibile delle manovre dei treni e un modulo di guida installato a bordo che consente la totale automazione del controllo dei treni. Caratteristiche aggiuntive della soluzione di Ansaldo Sts includono il completo riutilizzo dell’infrastruttura lungo i binari e la costante operatività dei treni durante l’installazione.

 
Il secondo contratto, il cui valore ammonta a 36 milioni di euro circa rientra nell’accordo quadro con Rio Tinto Iron e prevede interventi di miglioria sui sistemi di controllo delle locomotive di Rio Tinto.
Grazie alla stipula del nuovo contratto Ansaldo Sts completerà il processo di aggiornamento ai sistemi di controllo delle locomotive di Rio Tinto in modo che la Rete sia in grado di supportare l'introduzione del sistema di frenata Ecp (Electronically Controlled Pneumatic Braking). Ansaldo Sts completerà poi l’installazione e l’integrazione del sistema Ecp sulla flotta di locomotive per il trasporto pesante di Rio Tinto. 

L’introduzione del sistema di frenata Ecp ridurrà sensibilmente i ritardi dei treni impiegati da Rio Tinto per il trasporto di 31.500 tonnellate di  minerale di ferro, nel loro percorso ininterrotto tra la miniera e il porto, lungo i 1.500 km di linea ferroviaria per il trasporto pesante.
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 06 Luglio 2012

TAG: ansaldo sts, finmeccanica, AutoHaulTM, Vital Safety Server, rio tinto one

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store