Amazon, uno smartphone in cantiere

LA NUOVA SFIDA

L'azienda guidata da Jeff Bezos starebbe pensando al suo primo cellulare. Si lavora anche ad una versione aggiornata del Kindle Fire e all'elaborazione di un sistema di mappe 3D per competere con Apple e Microsoft

di P.A.

E' ripartita in pieno la sfida tra i colossi del web. Dopo l'annuncio da parte di Google di un tablet low cost in diretta competizione con il Kindle Fire, e i 'rumors' sempre più insistenti dell'arrivo di un mini iPad della Apple in autunno - periodo in cui dovrebbe arrivare sul mercato la tavoletta Surface di Microsoft equipaggiata col nuovo sistema operativo Windows 8 - anche Amazon non resta a guardare. L'azienda di Jeff Bezos starebbe pensando al suo primo smartphone e ad una versione aggiornata proprio del Kindle Fire. Ma anche ad elaborare un suo sistema di mappe in 3D, altro terreno su cui si sono da poco scontrate Mountain View e Cupertino.

La mossa a sorpresa è stata svelata da un'indiscrezione di Bloomberg, secondo cui sarebbero in corso contatti tra il colosso di Seattle e la Foxconn, lo stesso assemblatore di riferimento della Mela: fanno pensare che negli stabilimenti dell'azienda cinese potrebbe essere addirittura iniziata la produzione del telefonino. La strategia di Amazon sarebbe anche quella di acquisire un sostanzioso portafoglio di brevetti per poter evitare problemi legali e difendersi dagli attacchi degli avversari. Per questo, di recente avrebbe assunto assunto Matt Gordon, manager per l'acquisizione di brevetti.

Lo smartphone di Amazon potrebbe arrivare in autunno - lo stesso periodo del nuovo iPhone e dei cellulari accessoriati con Windows 8 di Microsoft, tra cui i Nokia - in tempo per la corsa dei regali di Natale. E visto l'ampia offerta del negozio online potrebbe integrarsi col suo pacchetto di libri, quotidiani, video, musica e forse anche dotarsi di un sistema proprietario di mappe in 3D. Da tempo elaborato e rinnovato da Google e di recente messo a punto da Apple. Proprio per questo l'azienda di Jeff Bezos ha acquistato Upnext, startup statunitense specializzata in geolocalizzazione e mappe tridimensionali. Una funzione che il Kindle Fire non ha e che non può non esserci in un tablet di ultima generazione.

E qui si apre un altro capitolo, che completa il puzzle delle sfide. Anche sul fronte tablet Amazon avrebbe delle novità. Sempre secondo indiscrezioni, sarebbe in arrivo una versione aggiornata del Kindle Fire (che in Italia non è mai arrivato), addirittura in due versioni, da 7 pollici (dual core, nome in codice Coyote) e da 10 pollici nome in codice Hollywood (quad core). Entrambe le nuove tavolette, altra novità, dovrebbero avere la scocca in metallo invece che in plastica come nella versione attuale.

Ancora non ci sono informazioni sugli eventuali prezzi, ma se la versione mini rientrasse nella fascia dei 150 dollari sarebbe una risposta diretta al Google Nexus 7, il tablet lanciato da pochi giorni da Mountain View, in vendita a partire da 199 dollari. In attesa, ovviamente, delle mosse di Apple che starebbe per entrare in questa fascia di mercato con un mini iPad che voci sempre più insistenti dicono che arriverà in autunno. Insomma, la guerra dei tablet low cost è iniziata.
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 06 Luglio 2012

TAG: amazon, google, apple, microsoft, jeff bezos, foxconn, matt gordon, nokia, upnext, mini ipad, surface, windows 8, kindle, nexus 7

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store