4G mobile, Vodafone accende il segnale a Roma

IL TEST

Nel Vodafone Store di via Cola di Rienzo uno speed test per dimostrare ai clienti "storici" il funzionamento delle nuove chiavette a banda ultralarga. Pochissimi secondi per scaricare su pc 300 Mb di podcast e upload superfast per un video di 40 Mb su YouTube

di Mila Fiordalisi

Si è tenuto ieri a Roma nello store di via Cola di Rienzo il primo test 4G mobile capitolino di Vodafone. Per un’ora, dalle 19.30 alle 20.30 i clienti “storici” dell’operatore, i cosiddetti You10 (clienti da almeno 10 anni) – circa una settantina gli invitati - hanno potuto assistere ad una prova sul campo che ha mostrato il funzionamento del 4G e delle differenze di performance di download e upload attraverso l’uso di due chiavette Usb, una a 42,2 Mbps di potenza (il massimo finora possibile in Italia) e l’altra 4G-ready con capacità fino a quasi 100 Mbps.

Sul video dei due pc messi in campo per la prova sono stati effettuati due test, il primo per mostrare i tempi di download di 300 Mb (10 podcast) e il secondo per l’upload di 40 Mb di filmato su YouTube.  Significative le differenze sia in termini di velocità che di qualità del segnale. Il test a cui il Corriere delle Comunicazioni ha potuto prendere parte, ha dimostrato che in condizioni di picco ammonta ad almeno il doppio la velocità di download ma il risultato in condizioni ottimali può consentire anche di quintuplicare la velocità rispetto alla soluzione a 42,2 Mbps.

Per il test è stata allestita una piccola antenna all’interno del Vodafone Store con raggio d’azione indoor funzionante sulle frequenze a 2,6 GHz, le meno “performanti” rispetto a quelle a 1800 e soprattutto a quelle a 800 MHz. Va da sé dunque che le capacità del 4G sono di gran lunga superiori potenzialmente rispetto a quelle mostrate nel test capitolino. Un’analoga demo è stata effettuata ieri in contemporanea a Milano nel nuovo Vodafone Village; nella città lombarda un primo test è stato fatto due mesi fa nello store di piazza San Babila. Vodafone punta ora a replicare le “demo” e sta pianificando un ‘ulteriore prova su Roma. E non è escluso che altre città vengano coinvolte nei prossimi mesi.

Intanto è stata completamente “cablata” la città di Ivrea che è diventata la capitale italiana del 4G mobile. La copertura, terminata nel mese aprile, è stata resa possibile sfruttando la frequenza 1800 Mhz, normalmente utilizzata per le trasmissioni Gsm. “Grazie ad un costante investimento destinato al potenziamento e adeguamento della propria rete, Vodafone Italia è pronta per la sfida del 4G e in attesa della disponibilità delle frequenze 800 Mhz e della diffusione di prodotti e device in grado di supportare il nuovo standard – spiega l’azienda -. L’implementazione della rete 4G rientra nel programma di investimenti di Vodafone per l’ammodernamento della propria rete e la diffusione di internet e fa leva sull'affidabilità e la sicurezza della propria infrastruttura che, prima in Italia, ha ricevuto una certificazione di qualità da un istituto indipendente”. Nel 2011 Vodafone ha investito in Italia oltre 1.2 miliardi di euro per aggiudicarsi le frequenze per la larga banda mobile (800 Mhz, 1800Mhz e 2600Mhz) che consentiranno di veicolare la trasmissione del segnale 4G, nel corso della recente asta indetta dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Lo scorso dicembre, Vodafone ha inoltre lanciato il 4G a livello commerciale in Germania, dove sono già attivi oltre 1700 siti in grado di supportare la nuova connessione a banda ultralarga. Nel mese di febbraio è stata inoltre annunciata la disponibilità dello Smartphone Htc Velocity 4G, in esclusiva per i clienti Vodafone, così come le nuove tariffe dedicate agli utenti 4G.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 13 Luglio 2012

TAG: lte, vodafone, vodafone store, 800 Mhz, 1800 Mhz, 2, 6 Ghz

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store