Alcatel-Lucent "connette" il tunnel sotto la Manica

OLIMPIADI 2012

In concomitanza con le Olimpiadi 2012, realizzata nell'Eurotunnel una rete in fibra grazie alla quale i passeggeri potranno telefonare e connettersi a Internet. In campo anche Bouygues Telecom, Orange e Sfr

di Lorenzo Stracquadanio

In tempo utile per l’apertura dei giochi olimpici, i passeggeri del tunnel della Manica potranno utilizzare i loro telefoni, smartphone, computer per parlare e collegarsi a Internet. Il progetto realizzato da Alcatel-Lucent è condotto per Eurotunnel e per i tre operatori mobili francesi, Bouygues Telecom, Orange e Sfr (successivamente si aggiungerà anche Free) comprende un’infrastruttura in fibra ottica Gsm-P per servizi 2G (Gsm 900, Dcs 1800) e 3G (UmtsS 2100), per conversazioni telefoniche e servizi Internet.

“Questa collaborazione con Eurotunnel ha fatto leva su una vasta gamma di competenze tecnologiche all’interno di Alcatel-Lucent - spiega Pascal Homsy, Presidente e Ceo di Alcatel-Lucent France- e oggi siamo fieri di aver contribuito alla messa in campo di nuovi servizi di comunicazione a bordo dei treni che attraversano il canale della Manica”.

L’impiego dello stato dell’arte delle tecnologie fornite da Alu e dai tre operatori è stato caratterizzato da una serie di primati per fornire servizi wireless diverse decine di metri sotto il fondo del mare ai 20 milioni di passeggeri che ogni anno percorrono i 53 Km del tunnel. Gli apparati sono stati installati in dieci mesi, un periodo eccezionalmente breve considerata la complessità dell’impianto e che i lavori hanno dovuto essere condotti senza interferire con il regolare funzionamento dei servizi ferroviari. A questo si aggiunga la ristrettezza degli spazi operativi che ha imposto l’adozione di rigidi standard, mentre la specifica natura dei servizi Shuttle ha imposto appropriati livelli di trasmissione. Allo stesso tempo, i team tecnici dovevano assicurare l’interoperabilità dei due diversi sistemi radio (ferroviari e pubblici) all’interno del tunnel: il Gsm-R, adottato per le comunicazioni ferroviarie di servizio, e il Gsm-P.

Risolti tutti questi aspetti, Eurotunnel è ora in grado di fornire un nuovo servizio ai suoi clienti, sia che viaggino sugli Shuttle sia che percorrano la tratta sugli Eurostar, confermando ancora una volta l’impegno costante verso l’innovazione.

Gli operatori telefonici francesi forniranno un’estensione della loro copertura 2G / 3G nel traffico da Francia a Gran Bretagna (Il South Rail Tunnel) utilizzando un cavo a dispersione radiale per la trasmissione radio, con ripetitori ottici installati ogni 750 metri. Il traffico nella direzione opposta (da Gran Bretagna a Francia), nel North Rail Tunnel, verrà gestito dagli operatori britannici dopo le Olimpiadi.

“Eurotunnel è orgogliosa di essere in grado di migliorare con continuità i servizi offerti ai passeggeri, grazie ad una serie di sostanziali innovazioni tecnologiche, ricorrendo questa volta all’esperienza di Alcatel-Lucent”, commenta Jacques Gounon, Chairman e ceo del gruppo Eurotunnel.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 25 Luglio 2012

TAG: olimpiadi, manica, tunnel, eurotunnel, fibra, alcatel-lucent, Bouygues Telecom, Orange e Sfr

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store