Anatel: "Tim Brasil può ricominciare a vendere servizi"

TELECOM ITALIA

L'Authority brasiliana ha ritenuto soddisfacenti gli impegni della controllata di Telecom Italia: 451 milioni di reais per migliorare la qualità dei servizi. Il provvedimento riguarda anche Claro e Oi

di F.Me.

Tim Brasil, la controllata brasiliana di Telecom Italia può tornare a vendere nuove linee telefoniche. Anatel, dopo aver esaminato e approvato il piano di miglioramento del servizio presentato dalla società ha deciso di autorizzare da oggi la commercializzazione e l'attivazione di nuovi accessi. La stessa risoluzione è stata presa anche nei confronti di Claro e Oi, anch'essi coinvolti nel provvedimento cautelare dal 23 luglio.
Il presidente dell'Anatel Joao Rezende informa, -si legge sul sito web dell'Autorita - di aver ritenuto soddisfacienti le proposte e che l'agenzia monitorerà trimestralmente la situazione. Se non ci dovesse essere un'evoluzione positiva il provvedimento di sospensione, avverte Anatel, potrebbe essere nuovamente preso. Infine l'Anatel precisa che i tre operatori si sono impegnati a investire nel periodo 2012-2014, 20 miliardi di reais per migliorare il servizio.

In particolare l'impegno che Telecom prevede per il triennio 2012-14, comunica il gruppo in una nota, sarà di investimenti per un totale di 9,5 miliardi di reais (comprese le licenze). Nel 2012, in base all'ingiunzione, Tim "ridistribuira" gli investimenti, destinando 451 milioni di reais a progetti di miglioramento della qualita'' .
Il piano d'azione inviato ad Anatel evidenza fra le altre cose lo sviluppo progettato per migliorare la rete (con l'aumento del 75% della capacità della rete voce) e l'assistenza. 'Il grande sforzo della prima metà del 2012 è stato per investimenti in infrastrutture di rete e per l'integrazione della rete di telefonia mobile Tim con la rete in fibra ottica di Tim Fiber - ricorda la nota - In questo periodo, gli investimenti sono stati pari a 1,6 miliardi (+56% rispetto allo stesso periodo del 2011).

L'autorità brasiliana di vigilanza del mercato delle tlc, ha sospeso le vendite di servizi in alcuni Stati a causa del volume dei reclami presentati dai clienti. L'Authority ha spiegato che  "la misura è stata presa a seguito dell'aumento, sin dallo scorso anno, del numero di denunce registrate" e che la sospensione partirà lunedì prossimo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 03 Agosto 2012

TAG: anatel, tim brasil, claro, oi, Joao Rezende

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store

Correlati