Operatori alternativi si fanno la loro Ngn

SPAGNA

In Spagna gli operatori telefonici alternativi hanno deciso di unire le forze per contrastare Telefonica. Dopo la decisione della Cmt (Comision de mercado de telecomunicaciones) che non obbliga l'incumbent ad aprire la sua rete in fibra ai concorrenti, Vodafone, Orange e Jazztel hanno deciso di lanciare un piano di investimenti comuni per favorire lo sviluppo dell'infrastruttura in fibra su tutto il territorio spagnolo.
A renderlo noto il Ceo di Orange Spagna, Jean-Marc Vignolles che in un'intervista pubblicata sulla rivista ''Cinco dias'' ha annunciato che ''sono state avviate discussioni preliminari'' con Vodafone, Jazztel e altri operatori alternativi per avviare una strategia comune per la rete in fibra ottica, un progetto che per essere lanciato necessita di uno sforzo comune''.

16 Marzo 2009