In concorso la fibra ottica che "crea" business

TESTBED TRENTINO

Si apriranno domani in occasione della Notte dei Ricercatori 2012 le iscrizioni al concorso di idee: “Testbed Trentino”. Si tratta di nuove idee relative al mondo del web, nuovi modi per sfruttare l’infrastruttura a banda larga esistente e per giungere a creare servizi intelligenti per migliorare il nostro territorio. Il mondo del web, dai social network ai media digitali, dai blog a wikipedia, è in continua crescita e sta acquisendo un ruolo sempre più importante per l’intera società, basti pensare a realtà come Facebook o Google, con centinaia di milioni di utenti in tutto il mondo ed enormi potenzialità di crescita e occupazione. Il Trentino desidera incentivare le nuove idee di business in quest’ambito, mettendo a disposizione di chi ha idee innovative un intero sistema capace di trasformarle in realtà.

Il concorso, infatti, è rivolto a studenti, giovani imprenditori, appassionati di tecnologie, e selezionerà le migliori idee di progetto basandosi su tre semplici criteri: originalità, realizzabilità della sperimentazione sulle infrastrutture Testbed e impatto sul territorio in termini economici e sociali, diretti e indiretti.
Il concorso “Testbed Trentino” è promosso dalla Provincia Autonoma di Trento, l’Università degli Studi di Trento, il centro di ricerca Create-Net, Trento Rise e Trentino Network, e mette a disposizione al mondo delle aziende, dei ricercatori e della pubblica amministrazione l’infrastruttura in fibra ottica, spazi e ospitalità, accesso in roaming sulla rete wireless, risorse di calcolo, infrastrutture centralizzate di servizio e la possibilità di confrontarsi con esperti del settore per sviluppare e sperimentare idee e servizi che si basano sulla banda larga.


“Con lo sviluppo congiunto delle reti cablate e wireless, il Trentino si appresta a diventare una delle aree a maggiore copertura in termini di disponibilità di banda e capillarità dell’accesso al servizio - ha spiegato Francesco De Natale, professore di Telecomunicazione dell’Università di Trento - questo genera enormi potenzialità di sviluppo per il territorio, ma anche la responsabilità di utilizzare al meglio queste risorse facendo ‘vivere’ la rete con applicazioni e servizi innovativi, finalizzati ad aumentare la qualità di vita dei cittadini”.


Il Trentino, infatti, con una dorsale in fibra ottica di oltre 900 Km, 90 nodi di rete, 500 access point wi-fi inclusi 80 rifugi dell’arco alpino, 1.284 sedi pubbliche collegate in rete e tutte le centrali a 20 Mb per secondo, è un territorio all’avanguardia in tema di nuove tecnologie e infrastrutture di rete in banda larga che si presta a essere il laboratorio del futuro. E laboratorio del futuro lo vuole essere. Per questo, l’intera infrastruttura del Testbed Trentino, verrà messa a disposizione delle migliori idee  fino alla realizzazione delle stesse: dal laboratorio al prodotto finito. “Desideriamo – ha affermato l’amministratore delegato di Trentino Network, Alessandro Zorer – far crescere il sistema locale valorizzando le infrastrutture e le competenze del territorio per supportare le nuove idee di business e trasformarle in realtà”.
Per iscriversi al concorso basta iscriversi al sito: www.trentinotestbed.eu

©RIPRODUZIONE RISERVATA 26 Settembre 2012

TAG: testbed trentino, create-net, Trento Rise, Trentino Network, Francesco De Natale, Alessandro Zorer

Articoli correlati

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store