Bulgas-Fibresr: Europa dà ok a progetto Ngn in Sardegna

IL DISCO VERDE

La Commissione Ue ha dato il via libera al finanziamento pubblico. Ok alle sinergie nell'ambito dei lavori per la rete del gas

di P.A.

La Commissione europea ha dato il via libera al finanziamento pubblico per la rete a banda larga in Sardegna sfruttando le sinergie con i lavori concomitanti per la rete di gas. Ne ha dato notizia la stessa Commissione europea. Il costo del progetto, che si chiama Bulgas/Fibresr, sarà ridotto attraverso i risparmi di costo offerti dall'integrazione dei lavori per la rete tlc e la rete di distribuzione del gas.

A gennaio la Regione Sardegna ha preso parte al quarto bando di gara per la progettazione e la realizzazione di infrastrutture in fibra ottica per la rete a banda larga, indetto dal Ministero dello Sviluppo Economico, e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 29 dicembre scorso. Lo rende noto l'assessore dell'Industria, Alessandra Zedda. "La Sardegna - precisa, in una nota - fa parte del terzo lotto del bando, insieme al Lazio, alle Marche e alla Toscana per un importo complessivo di euro 15.939.421".

"L'assessorato dell'Industria - aggiunge Zedda - ha sottoscritto una convenzione con il Mise per lo sviluppo della banda larga nei distretti industriali, mettendo a bando la somma di 3.380.300 euro".
Tali risorse, spiega l'assessore, "saranno orientate al potenziamento del servizio di connettività per eliminare, o quantomeno ridurre il divario digitale, soprattutto nelle aree a forte concentrazione di imprese, e prioritariamente nel distretto del Sughero a Calangianus-Tempio Pausania, e di seguito, sulla base della valutazione economica dei costi e delle risorse disponibili, nei distretti del Lapideo nelle province dell'Ogliastra, Nuoro e Olbia-Temp io, e in quelli della Moda e del Tessile nei territori dell'Ogliastra, Oristano e Nuoro".

©RIPRODUZIONE RISERVATA 01 Ottobre 2012

TAG: banda larga, sardegna, Ue, Bulgas/Fibresr

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store