Alcatel-Lucent: Zero Touch Vectoring rende il rame superveloce

LA SOLUZIONE

La nuova soluzione permette agli operatori fissi di moltiplicare le prestazioni delle reti esistenti, senza dover aggiornare i modem Vdsl2 degli utenti

di F.Me.

Alcatel-Lucent lancia una soluzione che consente agli operatori di reti fisse di utilizzare la tecnologia Vdsl2 Vectoring per aumentare in modo pratico ed efficiente la velocità delle reti a banda larga: tutto questo senza dover effettuare lunghi e costosi interventi sulle apparecchiature – ovvero i modem Vdsl2 – installati nelle case sulle linee oggetto di potenziamento.

Zero Touch Vectoring - questo il nome della soluzione - prevede una sofisticata elaborazione del segnale per assicurare che i modem Vdsl2 già installati presso le abitazioni continuino a funzionare alla massima velocità senza alcun degrado nel caso di passaggio al Vdsl2 Vectoring. Questo elimina la necessità di aggiornare il firmware su tutti i modem della rete, come era invece richiesto in precedenza.

Il Vdsl2 Vectoring utilizza le linee in rame esistenti per le connessioni “ultimo miglio” con le abitazioni degli utenti, andando a complementare in modo rapido ed economico la diffusione di nuove reti in fibra ottica. Questa tecnologia elimina le interferenze tra linee Vdsl2 presenti nello stesso cavo, permettendo così di trasmettere le informazioni a 100 Mbit al secondo.

Secondo Teresa Mastrangelo, Principal Analyst di Broadbandtrends, “per un operatore, la possibilità di portare banda larga a più alta velocità sull’infrastruttura esistente rappresenta un vantaggio in termini di time-to-market rispetto alla concorrenza. Nell’ultimo anno, l’interesse verso il Vdsl2 Vectoring da parte degli operatori di tlc è aumentato. Innovazioni come lo Zero Touch Vectoring rimuovono l’ultimo ostacolo ad una diffusione di massa di questa tecnologia. E’ positivo vedere come la vasta esperienza accumulata da Alcatel-Lucent in diverse sperimentazioni all’attivo sul campo si traduca ora in funzionalità che andranno a vantaggio di tutti gli operatori”.

Dall’annuncio della prima soluzione commerciale di Vdsl Vectoring nel settembre dello scorso anno, Alcatel-Lucent è stata l’unica azienda impegnata in numerosi trial e implementazioni commerciali di tale tecnologia. Grazie a questa esperienza, Alcatel-Lucent gode di un punto d’osservazione privilegiato per valutare l’implementazione pratica del Vdsl2 Vectoring e ha potuto giungere di conseguenza allo sviluppo di nuove funzionalità.

Oltre allo Zero Touch Vectoring, Alcatel-Lucent ha sperimentato tecniche per supportare fino a 384 linee nei sistemi di Vectoring, permettendo così di realizzare soluzioni ideali per aree ad elevata densità. Inoltre, ora sta introducendo avanzate capacità di diagnostica nel Motive Network Analyzer per contribuire ad assicurare l’alta qualità delle prestazioni della rete.

“Le sperimentazioni sul campo con operatori di punta hanno mostrato che il Vdsl2 Vectoring permette di raggiungere in modo efficiente le velocità che promette - spiega Dave Geary, responsabile delle attività di Alcatel-Lucent per le reti fisse - e ora siamo impegnati in realizzazioni su vasta scala. Con lo Zero Touch Vectoring e altre innovazioni abbiamo eliminato l’ultima barriera per gli operatori di tutto il mondo, permettendo loro di portare più banda a più utenti”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 09 Ottobre 2012

TAG: alcatel lucent, Zero Touch Vectoring, Vdsl2 Vectoring, dave geary, vectoring

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store