Infracom, 300mila euro per l'ultrabroadband di Tavagnacco

BANDA LARGA

L'operatore friulano realizza una rete per la fornitura di servizi GigaEthernet nel comune in provincia di Udine

di P.A.

Infracom Italia ha progettato e realizzato la prima rete infrastrutturale a banda ultra larga che dà servizi GigaEthernet nel comune di Tavagnacco, in provincia di Udine, con un investimento di 300mila euro. In una nota aziendale, Infracom aggiunge che grazie all’utilizzo della tecnologia Gpon (Gigabit Passive Optical Network) basata sulle fibre ottiche, è possibile ottenere una maggiore scalabilità in termini di prestazione e una più ampia offerta di servizi in termini di numero ed estensione territoriale, minori costi di gestione, maggior semplicità d’uso e, soprattutto, maggiore protezione.

Grazie a questa opera infrastrutturale, prosegue l'azienda, Infracom Italia si inserisce a pieno titolo nella strategia dell’Agenda Digitale Italiana, che ha come obiettivo lo sviluppo dell’infrastruttura telematica nazionale. Tutto ciò è stato riconosciuto dagli studi effettuati dall’Osservatorio “i Costi del Non Fare” (Cnf), che dimostrano più in generale la forte valenza socio-economica della Banda Ultra Larga (Bul). Secondo le analisi effettuate dall’Osservatorio, l’incidenza dello sviluppo di questa infrastruttura digitale sulla micro e macro economia di un paese è tale che ad un aumento del 10% del tasso di penetrazione della banda larga nelle famiglie corrisponde un incremento compreso tra lo 0,1 e 1,4% del prodotto interno lordo della nazione. Si stima altresì che nei paesi sviluppati la realizzazione di una rete Bul comporti un incremento medio del Pil dell’1,1% per effetto degli investimenti pubblici di realizzazione dell’opera, un incremento medio del PIL del 3,5% relativo alla capacità dell’economia di promuovere l’innovazione e una crescita dell’occupazione dell’1,1%. L’insieme di questi positivi effetti comporta infine un conseguente aumento del 14% del welfare pubblico generale, misurato in Human Development Index (Hdi).

Su questi argomenti il vice presidente Infracom Italia e consigliere delegato della controllata Multilink Friuli Andrea Pellizzari afferma “Investimento in innovazione ed infrastruttura è l’impegno con cui Infracom intende rafforzare l’offerta sulla banda larda per offrire internet più veloce al mercato, in particolare, il progetto Tavagnacco è l’esempio virtuoso di collaborazione fra pubblico e privato”. “Sappiamo che la nostra posizione sul mercato cresce in modo direttamente proporzionale all’evoluzione delle tecnologie che offriamo – aggiunge Massimo Lippi direttore generale di Infracom - In più, stando ai dati emersi da studi recenti abbiamo capito che, grazie a queste tecnologie d’avanguardia, insieme a noi può crescere tutto il sistema paese. E questo ci rende orgogliosi e responsabili, perché abbiamo la consapevolezza che il nostro progresso coincide anche col bene dell’Italia.”


 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 18 Dicembre 2012

TAG: infracom, tavagnacco, Andrea Pellizzari, Multilink, gigaethernet, gpon

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store