DT, lascia Obermann; Hottges nuovo ceo dal 2014

L’ADDIO

Dopo sette anni alla guida di Deutsche Telekom René Obermann ha chiesto al Supervisory board di porre fine al suo contratto dal 31 dicembre 2013. "Momento giusto per passare il testimone". Sarà sostituito dal Cfo del gruppo

di L.M.

René Obermann lascia il posto di Ceo di Deutsche Telekom a Timotheus Höttges, che lo sostituirà a partire dal primo gennaio 2014.

Obermann ha infatti chiesto al Supervisory Board della compagnia telefonica tedesca di porre termine al suo contratto dal 31 dicembre 2013 e la richiesta è stata accettata oggi.

Il top-manager lascia dopo 16 anni, sette dei quali alla guida del gruppo e 11 come membro del Board of Management.

Commentando la tempistica della successione, Obermann ha esaltato i successi dell’azienda che oggi ha “la migliore rete, il miglior servizio al consumatore nell’industria e sta espandendo la base customer con prodotti innovativi”. Perciò si è detto convinto che “questo è il momento giusto per passare il testimone e assicurarsi una transizione tranquilla. Lavorerò fianco a fianco con Tim Höttges per questo” ha aggiunto, ringraziando in particolare gli impiegati della Deutsche Telekom, “tutti qualificati e motivati”.

Di Höttges ha detto che “è la scelta migliore per la mia successione”.  Il futuro Ceo è in DT dal 2000, prima come Chief Financial Officer (Cfo) della sussidiaria mobile, poi come Chief Executive Officer e Chief Sales and Service Officer. A dicembre 2006 è entrato nel Board of Management  e nel 2009 è diventato Chief Financial Officer del gruppo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 20 Dicembre 2012

TAG: René Obermann, Deutsche Telekom, DT, Timotheus Höttges

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store