Gartner: telefonini in calo, non succedeva dal 2009

VENDITE 2012

Le vendite globali hanno registrato nel 2012 una contrazione dell'1,7%. Crescita record invece per il comparto smartphone che segna un + 38,3%. Samsung in testa alla top ten dei vendor e avanza Huawei

di Paolo Anastasio

La vendita globale di telefonini nel 2012 ha raggiunto quota 1,75 miliardi di pezzi venduti, in calo dell’1,7% rispetto al 2011. Lo rende noto Gartner, secondo cui gli smartphone anche l’anno scorso hanno continuato a trainare le vendite di cellulari, registrando un record nel quarto trimestre con 207,7 milioni di unità vendute, in aumento del 38,3% rispetto allo stesso periodo del 2011. Samsung consolida la sua leadership nella top ten dei vendor, in forte crescita Huawei.

“L’ultima volta che c’è stata una flessione di vendite di telefonini è stato nel 2009 – dice Anshul Gupta, principal research analyst di Gartner – Il mercato globale dei cellulari è stato indebolito difficile contesto economico, dal cambio di abitudini dei consumatori e dalla crescente concorrenza”.

 La domanda di feature phones è stata debole nel quarto trimestre, con vendite complessive per 264,4 milioni di unità, in flessione del 19,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Secondo Gartner la discesa dei feature phones continuerà anche nel 2013, mentre per gli smartphone la società di analisi prevede vendite vicine al miliardo di unità, a fronte di un mercato complessivo dei cellulari che raggiungerà 1,9 miliardi di unità.

Nel quarto trimestre del 2012 Apple e Samsung insieme hanno portato la loro quota congiunta al 52% rispetto al 46,4% del terzo trimestre. Samsung è il primo produttore mondiale di smartphone, in testa anche nella classifica globale dei cellulari.

“Non c’è un terzo produttore che può chiaramente mettere il cappello sulla terza posizione nella classifica degli smartphone – dice Gupta – il successo di Apple e Samsung è basato sulla forza dei rispettivi brand e dei prodotti. I diretti concorrenti, anche quelli che producono prodotti comparabili ai loro, faticano a raggiungere òlo stesso grado di apprezzamento fra i consumatori, che in un contesto economico difficile, preferiscono prodotti meno cari al brand”.

Huawei ha registrato un buon quarto trimestre, che porta il produttore ciniese al terzo posto nella top ten degli smartphone per la prima volta. Nel 2012 Huawei ha venduto 27,2 milioni di smartphone, in crescita del 73,8% rispetto al 2011. In particolare, sia il modello Ascend D2 sia il Mate, annunciati al Ces di Las Vegas, contribuiranno alla crescita del brand di Huawei, sostiene Gartner, migliorando i margini. Secondo gli analisti, il 2013 sarà un anno chiave per lo sviluppo di nuovi mercati internazionali per Huawei.

Nel quarto trimestre, le vendite complessive di smartphone da parte di Samsung hanno continuato a crescere raggiungendo quota 64,5 milioni di unità, in crescita dell85,3%. Nel 2012 Samsung ha venduto 384,6 milioni di cellulari, di cui 53,5% sono smartphone, a fronte di un’incidenza del 28% registrata nel 2011.

Samsung controlla il 42,5% del mercato globale di Android – aggiunge Gupta – il brand di Android è sopraffatto dal brand Galaxy di Samsung, che ne è diventato quasi sinonimo nella testa dei consumatori”. Nel quarto trimestre Apple ha raggiunto vendite per 43,5 milioni di smartphone, in crescita del 22,6% rispetto allo stesso periodo del 2011, Nel 2012 Cupertino ha totalizzato vendite per 130 milioni di smartphone. La domanda di iPhone si è mantenuta forte anche nel quarto trimestre, anche se i consumatori hanno puntato di più su vecchi modelli, iPhone 4 e iPhone 4S o sui tablet rispetto all’iPhone 5.  

Nel quarto trimestre del 2012 Nokia ha registrato un incremento di vendite di telefonini grazie alla gamma di prodotti Asha e al lancio dei Windows Phone 8 della gamma Lumia. Ma il buon andamento delle vendite non è stato sufficiente a bloccare un’ulteriore perdita di quote di mercato sul mercato globale di cellulari, che si attesta al 18%, a fronte del 22% di Samsung e al 9,2% di Apple. Nokia ha venduto 39,3 milioni di smartphone nel 2012, in calo del 53,6% rispetto al 2011. Secondo gli analisti,  oltre alla necessità di puntare sul Lumia, la casa finlandese nel 2013 dovrà lavorare sull’offerta dei modelli Asha, con una gamma di app e servizi a valore aggiunto. L’obiettivo dovrà essere quello di aumentare il prezzo degli Asha per dare benzina ai ricavi.

Per quanto riguarda i sistemi operativi, nel quarto trimestre del 2012 Android ha superato il 50% delle quote di mercato, allargando il gap che lo separa da iOs di Apple. Nel dettaglio, Android ha registrato un incremento dell’87,8% nel quarto trimestre del 2012, mentre nello stesso periodo Rim è calato del 44,4%. Microsoft ha registrato un aumento dell’1,2% nel quarto trimestre, a fronte di un aumento del 124,2% di vendite di Windows Phone 8 nel 2012.

“Il 2013 sarà l’anno in cui si imporrà  il terzo ecosistema alle spalle di Android e iOs, che scaturirà dalla  battaglia fra Blackberry 10 e Windows Phone – chiude l’anlista di Gartner – con l’aumento della potenza di Android, un’opportunità di porsi come valide alternative potrebbe arrivare per piccoli sistemi operativi come Tizen, Firefox, Ubuntu e Jolla”.
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 13 Febbraio 2013

TAG: gartner, samsung, apple, huawei, Anshul Gupta, Ascend D2, mate, Android, galaxy, iphone, iphpone 4, iphone 4s, iphone 5, asha, windows phone 8, lumia, nokia, blackberry 10, rim, tizen, firefox, ubuntu, jolla

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store