Avenia (Ericsson Italia): "Fondamentale il ruolo dell'e-gov"

ICT: I PROTAGONISTI/8

Continua il nostro forum sulle strategie per uscire dalla crisi. L'Ad di Ericsson Italia ribadisce che tocca alla PA "effettuare investimenti in tecnologie all’avanguardia ed offrire servizi innovativi per promuovere la competitività, la crescita economica e ridurre i costi della macchina amministrativa dello stato"

Il settore dell’Ict ha un ruolo vitale nel trasformare la crisi in opportunità. Le reti ultraveloci del 21 secolo giocheranno un ruolo abilitante nello sviluppo di un ecosistema digitale che genererà un circolo virtuoso con benefici per cittadini, imprese, terziario e istituzioni. 
Una posizione di leadership in questo nuovo scenario diventa prioritaria e bisogna da oggi indirizzare le agende della politica in merito ad argomenti quali: superamento del digital divide, istituzione di un quadro regolatorio europeo, sostenibilità, educazione, energia e sicurezza. L’industria deve guidare il cambiamento non solo attraverso la fornitura dell’autostrada su cui correranno i servizi pubblici per i cittadini e gli scambi dell’economia globale, ma deve anche arrivare a migliorare il modo di vivere e lavorare delle persone attraverso l’offerta di servizi semplici in grado di incrementare l’efficienza in ogni settore della nostra vita e creare nuove opportunità di business.

Anche la Pubblica Amministrazione ha un ruolo fondamentale: deve effettuare investimenti in tecnologie all’avanguardia ed offrire servizi innovativi per promuovere la competitivit, la crescita economica e ridurre i costi della macchina amministrativa dello stato. Studi condotti nel mercato statunitense riportano ad esempio che per ogni pratica fiscale processata elettronicamente vi  un risparmio di 2,15$ con una percentuale di errore ridotta dal 20% a meno dell’1%. Ci auguriamo che il piano E-Gov 2012 sapr efficacemente guidare il processo di digitalizzazione dei servizi della PA e trasformarla in un macchina dell’amministrazione trasparente, accessibile e con elevati standard qualitativi, stimolando al contempo la domanda pubblica di connettività che guiderà la crescita del mercato dell’Ict.

I progetti della Pubblica Amministrazione, la grande vitalità dell’impresa italiana, l’alta qualità del capitale umano e la base di competenze maturate dai centri di ricerca specializzati nello sviluppo di soluzioni per le tecnologie a banda larga sono chiari indicatori di come il nostro Paese disponga già dei presupposti necessari per accelerare il processo innovativo e rafforzare il proprio ruolo di protagonista a livello internazionale.

07 Ottobre 2009