Mobile World Congress, riflettori su Byod e Internet of things

SPECIALE MWC 2013

Apre i battenti l'edizione 2013 della kermesse internazionale. Occhi puntati su Huawei, Zte e Htc. Samsung non presenterà l'atteso Galaxy S4. Per gli analisti di Ovum sarà l'edizione della "consumerizzazione"

di E.L.

E' l'appuntamento più importante per case produttrici e operatori di telefonia, settore che regge nonostante la crisi. Apre oggi i battenti il Mobile World Congress (Mwc) di Barcellona, dopo il Ces di Las Vegas una delle maggiori vetrine mondiali per le novità in campo tecnologico.
Fra i protagonisti della manifestazione ci sarà Samsung, che però non dovrebbe portare l'atteso Galaxy S4 rivale dell'iPhone, ma anche Nokia, Sony e Ericsson. E occhi puntati sulle aziende asiatiche, aggressive sui prezzi, come Huawei, Zte e Htc.
Alla fiera annuale della telefonia che chiuderà i battenti il 28 febbraio, sono attese circa 70mila persone secondo le stime della Gsma, l'azienda che ne cura l'intero progetto. Tra le aziende più attese, Samsung, diretto concorrente di Apple, secondo indiscrezioni in rete a Barcellona non porta l'atteso Galaxy S4 per cui ci sarà un evento dedicato, ma il nuovo tablet-pc Galaxy Note 8. E nei giorni passati il colosso coreano ha giocato d'anticipo lanciando gli smartphone Galaxy Young e Fame. Il primo piu' semplice, il secondo più sofisticato, ma entrambi con sistema operativo Android Jelly Bean, in commercio da fine marzo. Ma ci sono anche il Galaxy Express con Lte - questo tipo di connettivita' ultra-veloce e' uno dei leit-motiv della fiera - 'per scaricare file audio e video in poco tempo' e Samsung Galaxy Gamera, la fotocamera connessa al web per cui l'azienda ha scelto come testimonial il presentatore tv e deejay, Alessandro Cattelan.

A Barcellona si parla anche di Readers Hub 2.0, il catalogo "che semplifica la fruizione di eBook" grazie al quale tutti i possessori di smartphone e tablet Samsung hanno accesso a migliaia di best seller e di eBook da tutto il mondo.

Tra le altre novità del Mobile World Congress, c'è attesa per l'evento Lg e per Nokia, che dovrebbe lanciare nuovi smartphone della gamma Lumia ma non un tablet. E grande attenzione e' rivolta alle aziende asiatiche come le cinesi Hawuei e Zte e la taiwanese Htc - che pochi giorni fa ha lanciato il nuovo smartphone One - sempre più competitive nel mercato telefonia grazie ai prezzi più bassi.

In particolare, secondo stime recenti di Idc, Hawuei si è posizionata per la prima volta alle spalle di Samsung e Apple nella graduatoria dei marchi più gettonati. Un terzo gradino del podio conquistato nell'ultimo trimestre 2012 con una quota di mercato del 4,9%, 10.8 milioni di dispositivi piazzati e una progressione dell'89.5% rispetto allo scorso anno.
Ad avere un ruolo importante al Mwc 2013 non è solo la parte hardware ma anche quella software, con l'evoluzione dei sistemi operativi. Infatti, anche se Apple iOS e Google Android conquistano nove smartphone su dieci, lo scenario e' in fermento. Dopo Windows Phone 8, sono infatti arrivati anche Blackberry 10 mentre Samsung sarebbe al lavoro sul suo Tizen. La sorpresa, infine, potrebbe arrivare da Mozilla. Secondo rumors in rete, la fondazione che promuove il software libero potrebbe svelare un sistema operativo mobile dedicato ai mercati emergenti.

Secondo Ovum saranno quattro le principali tendenze che la faranno da padrone nella kermesse spagnola, a cominciare dall'Internet delle cose, che, con la crescita di applicazioni B2C, sostituirà gradualmente il concetto di machine-to-machine. Particolarmente aspra sarà la battaglia per agguantare il terzo posto nella classifica degli Os mobili, guidata da Apple e Google con il suo Android. Secondo Nick Dillon, analista di Ovum specializzato in  Devices and Platforms “la battaglia sarà tra BlacKberry e Windows Phone anche se non va sottovalutata la forza di  Mozilla Firefox OS, Sailfish Jolla OS e Ubuntu”.

Interessante anche il settore m-commerce. “Il tema dei pagamenti mobili avrà un posto d’onore sul palco del MWC 2013 – sottolinea  Eden Zoller – Ci aspettiamo un intensificarsi degli sforzi da parte delle istituzioni finanziarie ma anche degli operatori di rete nella direzione di nuove offerte e nuove partnership”.

Infine il fenomeno Byod. Per l’analista Richard Absalom “la consumerizzazione sta diventando un problema sempre più importante per le imprese e la grande sfida che i Cio”. Occhi puntato dunque su tutte quello soluzioni che aumentano la protezione dei dispositivi mobili.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 25 Febbraio 2013

TAG: mobile world congress barcellona 2013, ovum

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store