Siemens pronta a ridurre la quota in Nsn

LA JOINT VENTURE

La società intende scendere dall'attuale 50% al 20%, passandola a un fondo di private equity

di E.L.

Siemens intende cedere in parte o interamente la quota del 50% detenuta in Nokia Siemens Networks. Lo riferisce il Financial Times, che cita una fonte vicina alla società. Siemens e Nokia saranno libere di prendere una decisione ad aprile, quando scadrà l’accordo degli azionisti durato sei anni. Secondo la fonte, Siemens potrebbe ridurre la sua quota nella jv al 20% dall’attuale 50%.

Già nel 2011 Nokia e Siemens avevano preso contatti con gruppi di private equity per vendere Nsn senza però riuscire a trovare un accordo. Ora, secondo il FT, Siemens sarebbe di nuovo in cerca di un investitore di private equity con una solida tradizione nel settore della tecnologia che le permetterebbe di ridurre la sua quota.  In una seconda fase la joint venture potrebbe passare nelle mani del colosso franco-americano Alcatel-Lucent che sarebbe interessata ad espandersi nel business della banda larga mobile. La notizia di un interesse di Alu per Nokia Siemens era stata già riferita nelle scorse settimane da Bloomberg. Intanto gli analisti iniziano a chiedersi come avverrà il progressivo sganciamento delle società madri dalla jv: sarà un ipo, una vendita commerciale o uno spin off?

Nokia Siemens Networks, che conta circa 74mila dipendenti, ha lanciato un  piando di ristrutturazione che prevede la soppressione di 17.000 posti di lavoro nel mondo entro la fine del 2013.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 25 Febbraio 2013

TAG: siemens, nokia, nokia siemens networks, alcatel lucent

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store