Banda larga, rete in fibra per la PA di Trieste

AGENDA DIGITALE

Via all'intesa Comune-Regione Friuli Venezia Giulia per la realizzazione di una Metropolitan area network nell'ambito del programma Ermes. Sul piatto 1,96 milioni

di Giampiero Rossi

Trieste avrà la sua banda larga. L'assessore regionale alle Infrastrutture Riccardo Riccardi e l'assessore all'Innovazione del Comune di Trieste, Emiliano Edera, hanno siglato oggi il protocollo d'intesa per lo sviluppo della Rete metropolitana a banda larga Man/Metropolitan area network. L'iniziativa ha come obiettivo la realizzazione delle dorsali regionali in fibra ottica previste dal programma "Ermes" nell'ambito urbano della città di Trieste destinate alle pubbliche amministrazion i locali, di cui potranno beneficiare una novantina di sedi pubbliche: non solo uffici della Regione e del Comune ma anche della Provincia, del sistema sanitario territoriale e di altre istituzioni presenti a Trieste.

Da una parte questi uffici saranno collegati con una rete molto veloce e performante - hanno osservato gli assessori Riccardi ed Edera - dall'altra l'infrastruttura sostituirà le attuali connessioni fornite a pagamento dagli operatori delle telecomunicazioni, con un notevole risparmio finanziario da parte dell'ente pubblico.
"La Regione - ha indicato Riccardi - ha dotato Insiel di risorse pari ad 1,96 milioni di euro per la realizzazione della Man a Trieste". La disponibilità di dorsali in fibra ottica di proprietà comunale già presenti nel sottosuolo triestino e l'opportunità di utilizzare il patrimonio pubblico dei cavidotti dell'illuminazione pubblica per il passaggio di nuove fibre ha ispirato il principio di reciprocità e mutualità dell'odierno protocollo. "Mettiamo in rete l'impegno di Regione e Comune" - ha sottolineato l'assessore Riccardi - al fine di ridurre i costi ed i disagi ai cittadini a causa degli scavi necessari". L'elevato costo degli interventi viene abbattuto dalla sinergia prevista dall'odierna intesa, che dà concreta attuazione alle direttive dell'Agenda digitale europea ed italiana per la diffusione sul territorio delle connessioni a banda larga. Il programma Ermes, infatti, sta procedendo speditamente e attualmente già oltre 50 sedi municipali, quasi tutte in territori a forte divario digitale, ha osservato Riccardi, possono beneficiare delle connessioni a banda larga gestite da Insiel con prestazioni del tutto analoghe a quelle già disponibili nei maggiori centri della regione: "entro fine 2013 - ha dichiarato l'assessore regionale - la fibra ottica sarà posata in tutto il territorio del Friuli Venezia Giulia".

©RIPRODUZIONE RISERVATA 06 Marzo 2013

TAG: trieste man banda larga, Emiliano Edera, Riccardo Riccardi, agenda digitale, insiel

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store