Juniper Research: gestione del billing mobile, linfa per le telco

REPORT

Il pagamento di app e contenuti in bolletta o tramite credito telefonico genererà ricavi per 13 miliardi di dollari nel 2017, a fronte dei 2,3 miliardi del 2012

di Paolo Anastasio

Il pagamento di contenuti e app direttamente in bolletta o tramite credito telefonico è una grande opportunità di business per le telco. Secondo l’ultimo report di Juniper Research, i ricavi derivanti dal billing diretto tramite credito telefonico raggiungeranno quota 13 miliardi di dollari nel 2017, a fronte dei 2,3 miliardi di dollari del 2012.

Il cosiddetto “direct carrier billing”, che consente agli  utenti di acquistare contenuti e app via smartphone e tablet pagando con il credito telefonico, nell'ultimo anno è cresciuto sei o sette volte di più rispetto al pagamento via carta di credito. Inoltre, anche l’acquisto medio con questa modalità di pagamento è nettamente superiore.

Secondo Juniper Research, la gestione diretta del billing rappresenta un’occasione d’oro per le telco, che con la semplice offerta del processo di pagamento dei contenuti mobili, potranno assicurarsi una fetta consistente del business delle app e dei contenuti via smartphone e tablet. “La semplice offerta di una modalità di pagamento consentirà alle telco di incrementare in maniera significativa la capacità di monetizzare”, dice Windsor Holden, research director, Juniper Research.

Un business, quello delle app svuiluppate da terze parti, che potrebbe coprire la scarsa performance dei contenuti offerti sui portali degli operatori di Tlc, che non portano grandi ricavi nelle casse delle telco.

Oggi, secondo la società di analisi, Google Play e l’App Store di Apple generano il 70% dei download di content, a fronte del 6% dei download generato dai portali degli operatori.

“Considerato lo scarso successo dei loro portali brandizzati, in futuro gli operatori potranno mantenere un piede nel business del content creando un contatto diretto con i clienti e puntando sulla gestione del billing”, ha detto Holden.

Insomma, la gestione del billing del cliente è un’occasione per generare qualche introito dalle app e dai contenuti di terze parti, e uno strumento per incoraggiare i clienti a pagare in cambio di nuovi servizi.

Un business, quello del billing, particolarmente idoneo per un target di clienti che non si appoggiano alle banche, un bacino di 2,5 miliardi di persone a livello globale.

Un trend che secondo Juniper dà già i suoi frutti. Le transazioni concluse dai carrier telefonici con l’addebito diretto in bolletta per conto di Google Play negli Stati Uniti è triplicato nel 2012. Il valore medio delle transazioni è aumentato del 33% a 4,10 dollari.

Nel contempo, Juniper Research ha messo in guardia da facili entusiasmi, sottolineando che l’acquisto e quindi il billing di contenuti più costosi non sarà così diffuso soprattutto in mercati dove l’Arpu è basso e dove prevalgono le carte mobile prepagate.
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 07 Marzo 2013

TAG: juniper research, Windsor Holden, Google Play, Apple Store, Apple

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store