M-commerce, utilizzo in aumento del 10,6% all'anno

REPORT FROST & SULLIVAN

Frost & Sullivan: cresce il mercato dei micropagamenti grazie alla diffusione di smartphone e tablet e all'incremento di utilizzo di carte contactless

di P.A.

L’uso delle carte di pagamento contactless in Europa aumenterà con un tasso di crescita annuo composto (Cagr) pari al 28,7% dal 2011 al 2017. Allo stesso modo, il mobile commerce registrerà un Cagr del 10,6% tra il 2011 e il 2018, grazie all’adozione di massa degli smartphone e la crescente diffusione dei tablet in Europa. E’ quanto emerge da un'analisi di Frost & Sullivan, sulle "Opportunità nel Mercato dei Micropagamenti".

I consumatori, secondo l'analisi, hanno mostrato vari gradi di disponibilità per quanto riguarda l’utilizzo di carte contactless. Frost & Sullivan crede che l’educazione degli utenti e dei commercianti, con particolare attenzione alla sicurezza delle tecnologie contactless, aiuterà a diffondere l’uso delle carte contactless tra il grande pubblico e, potenzialmente, dei sistemi di pagamento mobile (m-payment) con tecnologia contactless.

Secondo l'analisi, anche i pagamenti mobili basati su cloud contribuiranno all’espansione del mercato dei micropagamenti. "I pagamenti mobili basati su cloud, in linea di principio, sono un’estensione del mercato tradizionale del commercio online. Tuttavia, crediamo che con la maturazione di questi sistemi di pagamento e con l’aumento della consapevolezza tra i consumatori e i commercianti questa soluzione avrà un ruolo importante per il mercato dei pagamenti in negozio e dei micropagamenti", dice Jean-Noël Georges, Ict Global Programme Director di Frost & Sullivan.

La creazione di strumenti promozionali e di marketing basati su gruppi target e l’offerta di programmi aggressivi di premi e sconti contribuiranno ad aumentare la domanda di sistemi di micropagamento.

Al momento, il futuro delle carte prepagate e delle soluzioni mobili prepagate appare più luminoso. “Trasformare il denaro contante in fondi elettronici su un conto di moneta elettronica (“Stored Value Account” o Sva) è attualmente l’approccio migliore - osserva Georges - Una soluzione flessibile, che comprende il rilascio di un conto di pagamento mobile prepagato su cui i clienti possono caricare denaro attraverso trasferimenti peer-to-peer, depositi di contante o carte bancarie, per poi utilizzare il valore prepagato negli esercizi commerciali, incoraggerà i pagamenti non in contanti".
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 07 Marzo 2013

TAG: frost & sullivan, micropagamenti, contactless, m-commerce, Jean-Noël Georges

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store