BlackBerry, mega-ordine da 1 milione di Z10

EX RIM

È il più grande ordinativo da parte di un singolo partner mai ricevuto nella storia del gruppo canadese. E intanto l’azienda lancia una piattaforma per proteggere i dati personali sui dispositivi Android e Apple

di L.M.

Blackberry ha ricevuto un ordinativo di 1 milione di smartphone Z10 da un unico partner, il più grande proveniente da un singolo soggetto nella storia del gruppo canadese.

La company, che ha cambiato il proprio nome da Research in Motion (Rim) a Blackberry alla fine di gennaio in occasione del lancio dei nuovi modelli, non ha per il momento rivelato il nominativo del partner. L’ordinativo è arrivato poco dopo che Verizon Wireless e AT&T Mobility, i due principali operatori di rete degli Usa, hanno annunciato che avrebbero cominciato a vendere lo Z10 entro questo mese.

“Un ordine per 1 milione di device è un’eccezionale dimostrazione di fiducia nel Blackberry 10” ha detto Rick Costanzo, vicepresidente esecutivo delle vendite globali della Mora. “Con un forte sostegno dai partner – ha proseguito - e con questa nuova piattaforma completamente reinventata abbiamo una ricetta importante per il successo”.

Nelle scorse settimane il Ceo di Blackberry, Thorsten Heins, aveva definito “incoraggianti” le vendite dello Z10, il modello di telefonino touchscreen con il nuovo sistema operativo Blackberry 10 lanciato a fine gennaio insieme al Q10, prodotto simile ma con tastiera fisica (qwerty). Heins non aveva fornito cifre, ma aveva sottolineato  i buoni risultati arrivati soprattutto dai Paesi emergenti.

Il colosso canadese ha scommesso molto sui nuovi prodotti per rilanciarsi dopo un lungo periodo di crisi. Al loro debutto i nuovi smartphone della Mora avevano suscitato accoglienza tiepida tra gli analisti. Strategy Analytics aveva evidenziato la difficoltà di “scalfire il duopolio Samsung-Apple”, mentre per Ovum i telefonini dell'ex Rim erano destinati a un mercato di nicchia.

Sempre oggi Blackberry ha confermato i il suo impegno a portare su  piattaforme di terze parti una soluzione in grado di separare e proteggere i dati di lavoro e quelli personali su dispositivi mobili.  Secure Work Space per iOS  e Android  sarà gestibile attraverso BlackBerry Enterprise Service 10, la soluzione multi-piattaforma di BlackBerry per la gestione dell’enterprise mobility.

Un aggiornamento per BlackBerry Enterprise 10 estenderà presto le funzionalità di sicurezza di BlackBerry per i dati a riposo e in transito e fornirà una separazione complete tra i dati aziendali e quelli personali. La soluzione BlackBerry Secure Work Space include applicazioni client sicure  per email, calendario, contatti, task, memo, la navigazione sicura e l’editing dei documenti per ogni device  gestito attraverso BlackBerry Enterprise Service 10.

“Grazie alla tecnologia BlackBerry Balance siamo in grado di offrire l’unica soluzione sul mercato per separare i dati e le applicazioni aziendali da quelli personali, senza alcun compromesso” ha dichiarato David J Smith, EVP, Enterprise Mobile Computing. “Grazie a Secure Work Space per dispositivi iOS e Android , vogliamo portare anche su altre piattaforme il maggior numero possibile di queste funzionalità, essenziali  in un mondo in cui è sempre più diffusa la pratica del Byod. BlackBerry Enterprise Service 10 offre agli amministratori di sistema un’unica intuitiva piattaforma  che permette loro di gestire con efficacia e sicurezza un gran numero di device, proteggendo i dati aziendali e al contempo offrendo ai dipendenti tutta la flessibilità che desiderano.”

©RIPRODUZIONE RISERVATA 14 Marzo 2013

TAG: Blackberry, Rim, Research in Motion, Verizon Wireless, AT&T, Thorsten heins, David J. Smith

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store