O3b, a maggio in orbita i primi 4 satelliti

LA NUOVA COSTELLAZIONE

È il primo gruppo di una costellazione che consentirà l'accesso a Internet soprattutto in zone remote e mercati emergenti. Responsabilità del progetto, produzione/integrazione e test a firma di Thales Alenia Space

di Luciana Maci

Andranno in orbita a maggio i primi 4 satelliti della costellazione O3b Networks Limited che, una volta completata, punta a consentire l’accesso a Internet soprattutto nelle zone più remote del pianeta e nei mercati emergenti.

Lo ha riferito oggi la stessa O3b (sigla che sta per “Other 3 billions”, ovvero i circa 3 miliardi di abitanti del pianeta ancora non ‘coperti’ dalla rete), provider internazionale impegnato a costruire una rete di satelliti di nuova generazione per telco, Internet service provider, imprese e governi.

I 4 satelliti, che saranno spediti nello spazio dalla base di lancio di Kourou, nella Guyana francese, sono attualmente presso lo stabilimento di Thales Alenia Space a Roma, che ha la responsabilità del progetto completo, oltre che della produzione/integrazione e dei test.

Il gruppo con sede a St. Helier (Jersey, Channel Islands) e la joint-venture italo-francese leader in Europa nei sistemi satellitari hanno avviato i rapporti agli inizi del 2007, per poi siglare un contratto a dicembre 2010 per la consegna di 8 satelliti nel 2013 (ma in tutto ne sono previsti 12).

Ora è giunto il momento tanto atteso. Il prossimo 9 aprile i primi 4 satelliti partiranno dallo stabilimento sulla Tiburtina verso l’aeroporto di Fiumicino, dove saranno caricati su un Antonov che li depositerà a Kourou. Il lancio è previsto circa 5 settimane dopo la partenza.

Attualmente nel sito di Thales Alenia Space si lavora a pieno ritmo (non sono previste neppure le ferie pasquali) sui satelliti. Gli esperti, che hanno ricevuto in consegna le parti strutturali, le unità elettroniche e il pannello antenne (in pratica l’“hardware” dei satelliti), sono impegnati in attività di integrazione meccanica ed elettrica, allineamento, prove elettriche, prove ambientali (acustica, ciclatura termica) e finalizzazione, per poi pianificare la spedizione. In particolare saranno spediti 3 FM (Flight Model) e 1 PFM (Proto-Flight Model). Nel sito di Kourou Thales Alenia si impegnerà anche a rifornire di combustibile (idrazina) i satelliti prima del lancio.

Gli altri 4 satelliti commissionati da 03b dovrebbe essere consegnati a luglio.

“Il nostro obiettivo – spiega Brian Holz, Cto (Chief Technology Officer) di O3b Networks – è offrire opportunità di connessione a un prezzo equo, soprattutto nei mercati emergenti ma non solo. Puntiamo su coloro che non hanno ancora accesso a Internet, anche nel settore enterprise. Vogliamo che scelgano 03B invece della fibra ottica”.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 27 Marzo 2013

TAG: O3b Networks Limited, Thales Alenia Space, Brian Holz

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store