Tiscali, perdite più che dimezzate nel 2012

BILANCIO

L'esercizio si è chiuso con un rosso di 15,9 milioni di euro, a fronte del risultato negativo per 38,1 milioni nel 2011. Ricavi in flessione del 12,6% a 233,8 milioni

di P.A.

Tiscali ha chiuso il 2012 con un risultato netto di gruppo negativo per 15,9 milioni. "in forte miglioramento", rileva la società, rispetto alla perdita di 38,1 milioni del 2011 "nonostante l'impatto negativo della svalutazione crediti di esercizi precedenti per circa 12 milioni di euro". Il Cda, che ha approvato il progetto di bilancio 2012, ha convocato l'assemblea degli azionisti per il 30 aprile.

Nel 2012 l'Isp sardo ha visto ricavi a quota 233,8 milioni, in calo del 12,6% rispetto al precedente esercizio. Intanto l'azienda guidata da Renato Soru ha aggiornato i target 2013 stimando ricavi in linea con il 2012, Ebitda netto in crescita, risultato netto positivo.

Nel dettaglio, i clienti Adsl di Tiscali si sono attestati a quota a 479mila unità, con una crescita di 12mila clienti nel quarto trimestre del 2012. Il business dell'accesso rappresenta il 76% dei ricavi aziendali.

Il risultato operativo lordo è "sostanzialmente in linea, -1,7%" a 70,5 milioni. Mentre l'Ebit di gruppo, negativo per 0,2 milioni, è - indica la società, "in forte miglioramento rispetto al dato corrispondente del 2011 negativo per 21,3 milioni di euro". L'indebitamento finanziario netto consolidato scende a 192,9 milioni dai 200 milioni di fine 2011.

Il cda "ha aggiornato le previsioni economiche e finanziarie del piano 2012-2017, mantenendo sostanziale continuità con le linee strategiche del precedente piano, in particolare con riferimento all'ipotesi di riscadenziamento della linea di finanziamento in scadenza per il 2014". Ed a "tal riguardo il Consiglio ha conferito mandato all'amministratore delegato per intraprendere discussioni con gli istituti finanziatori al fine di ottenere il riscadenziamento e/o modifica dei termini' del finanziamento".

I target 2013, secondo l'attuale piano 2012-2017, prevedono "ricavi in linea con l'esercizio 2012, Ebitda netto in crescita, risultato netto positivo".

"Oltre al consolidamento del tradizionale business di linea fissa - si legge nella nota aziendale - Tiscali ha proseguito nel consolidamento della propria posizione sui servizi web e media, registrando un
incremento dell’11,7% sui ricavi di advertising, e lanciando tre servizi innovativi e con grande potenziale di crescita, quali Indoona, Istella e Streamago. Tali servizi si inquadrano nella strategia intrapresa negli ultimi esercizi, che prevede il presidio di una parte più ampia della catena di valore nel mercato delle telecomunicazioni".

©RIPRODUZIONE RISERVATA 02 Aprile 2013

TAG: tiscali, renato soru, adsl, istella, indoona, streamago

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store