Cisco investe 310 milioni di dollari in pico-celle

NETWORK

Il fornitore di reti ha rilevato Ubiquisys, società britannica specializzata in tecnologie wireless per migliorare la connettività in aree a scarsa copertura

di Paolo Anastasio

Cisco ha rilevato per 310 milioni di dollari Ubiquisys, fornitore britannico di tecnologie di rete wireless che sfruttano le pico-celle per migliorare la qualità delle connessioni in aree  a scarsa copertura di broadband mobile. “Se pensi ai crescenti livelli di traffico che pesa sui network, come si risolve il fatto che i macro servizi radio (ad esempio le grandi torri di trasmissione) sono insufficienti? Le pico celle sono una soluzione al problema”, ha detto Hilton Romanski, vice president di Cisco per il corporate development al Financial Times.

L’operazione, che sarà finanziata completamente in contanti, comprende anche il pagamento dei manager di Ubiquisys, fra cui il fondatore Will Franks, che ha creato l’azienda spinto dalla sua personale frustrazione per le scarse connessioni wireless in zone rurali del paese. Il maggior investitore di Ubiquisys è Advent Venture Partners, cui andranno 81 milioni di dollari, fra i primi a scommettere sulla tecnologia wireless di Ubiquisys, che fra il 2009 e il 2011 ha quadruplicato i ricavi arrivando a quota 22,7 milioni di dollari.  
Ubiquisys sarà integrata nel Service Provider Mobility Group di Cisco entro il quarto trimestre.

Secondo un recente studio di Infonetics Research, il giro d’affari delle pico celle raggiungerà quota 2,7 miliardi di dollari nel 2007, trainato dallo sviluppodelle reti Lte.
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 04 Aprile 2013

TAG: cisco, pico celle, ubiquisys, hilton romanski, will franks, advent venture partners, infonetics research

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store