Preto: "Su rete decide Telecom, equivalence of inputs a garanzia concorrenza"

AGCOM

Il commissario Agcom precisa che l'Authority "non vuole interferire con le scelte industriali", ma lo scorporo "faciliterebbe l'equivalence of inputs in linea con la Commissione Ue"

di E.L.

"Leggo con soddisfazione le dichiarazioni del Garante della concorrenza e del mercato, Giovanni Pitruzzella, in merito allo scorporo della rete di Telecom Italia".  Lo sottolinea in una nota il commissario Agcom Antonio Preto, in merito alle dichiarazioni del presidente dell'Antitrust che si è detto favorevole alla separazione della rete Telecom.

"All'Agcom - precisa Preto - non interessa l’assetto proprietario dell’eventuale nuova società e non vuole interferire con le scelte industriali di Telecom Italia". Tuttavia, osserva il commissario dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, "uno scorporo della rete faciliterebbe la realizzazione di un modello di Equivalence of Inputs che, secondo la Commissione europea, è più efficiente rispetto al modello di Equivalence of Outputs nel garantire la parità di accesso alla rete, e dunque rafforzerebbe la concorrenza nel mercato delle Tlc".

"Con l'Equivalence of Inputs - spiega- si potrebbero quindi realizzare le condizioni per ridurre alcuni obblighi regolamentari,come l’orientamento al costo sui servizi wholesale ed eventualmente i vincoli di prezzo sui servizi retail". “Tuttavia - conclude Preto - ribadisco che l’Agcom si potrà esprimere soltanto a seguito di una comunicazione formale da parte di Telecom Italia e dopo un’analisi di mercato che valuti le conseguenze sulla concorrenza nei mercati interessati, secondo quanto previsto dall'articolo 50 ter del Codice delle Comunicazioni elettroniche".

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 19 Aprile 2013

TAG: agcom, antonio preto, scorporo rete Telecom Italia, equivalence of inputs

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store