Kpn, niente dividendo per due anni

TRIMESTRALE

Il primo trimestre chiude con ricavi a 2,91 miliardi di euro, in calo del 9%, e utile netto a 140 milioni, in flessione del 55%. Pesa l'emissione azionaria da 3 miliardi di euro per ridurre il debito. E così l'azienda decide di bloccare il dividendo per il biennio 2013-2014

di P.A.

Kpn ha chiuso il primo trimestre 2013 con ricavi pari a 2,91 miliardi di euro, in calo del 9% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, e con un utile netto di 140 milioni di euro (-55%). La compagnia telefonica olandese ha deciso di sospendere il dividendo per il 2013 e il 2014. Su questa decisione pesa la flessione degli utili e l’emissione di azioni riservate da 3 miliardi di euro per ridurre il debito, su cui pesa anche ll’esborso di 1,35 miliardi di euro per l’acquisto delle frequenze Lte a dicembre del 2012.

Il Financial Times sottolinea cheil  titolo dell’ex incumbent olandese ha lasciato sul terreno il 66% del suo valore da quando Carlos Slim (nella foto), il miliardario messicano proprietario di America Movil, ha rilevato il 28% del capitale con un'Opa partita lo scorso mese di maggio.

L’Ebitda del primo trimestre è calato del 12% a 994 milioni di euro. Pesano spese operative e di marketing per 63 milioni di euro in Germania, dove la società punta ad espandersi, senza dimenticare gli investimenti nel network 4G in Olanda, che raggiunge già il 30% del territorio. Kpn ha una quota del 45% del mercato mobile olandese, ma nel primo trimestre ha tagliato 1.100 dipendenti, portando a 3mila i tagli effettuati nel quadro di un piano da 5mila esuberi annunicato nel 2011.
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 24 Aprile 2013

TAG: kpn, carlos slim, america movil

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store