L'Umbria spinge sulla fibra ottica

REGIONI

Firmato il protocollo tra la Regione e le Province per la realizzazione di un'infrastruutura a banda larghissima. Sul piatto quasi 5 milioni di euro. L'assessore Stefano Vinti: "Servizi pubblici più efficienti"

di F.Me.

Realizzare nell'intera Umbria, con risorse e tempi certi, le infrastrutture necessarie a sviluppare concretamente le rete di cablaggio in fibra ottica: è questo l'obiettivo che si prefigge il protocollo d'intesa firmato stamani tra la Regione Umbria e le Province di Terni e Perugia. Come ha spiegato il presidente della Provincia di Terni, Feliciano Polli, l'accordo "è propedeutico alla collaborazione con i Comuni e servirà a semplificare la possibilità di completare la rete a banda larga in tutto il territorio regionale, rendendo piu' rapidi i lavori necessari'.

Finora è stata realizzata e collaudata una prima rete che, correndo lungo la linea della Ferrovia centrale umbra, collega Città di Castello con Terni (oltre un milione e mezzo l'investimento). Già collaudate anche le reti cittadine di Città di Castello, Terni e Orvieto (per un totale di 4 milioni di euro di investimento), mentre dovrebbero essere completate entro il giugno 2014 le reti di Perugia (3milioni di euro) e Foligno (2,5 milioni).
"Ma accanto a quanto già fatto - ha aggiunto l'assessore regionale alle Infrastrutture Stefano Vinti - si è aperto lunedì il bando per la realizzazione di una nuova rete lungo la dorsale orientale della regione". Quest'ultima, partendo da Umbertide, passerà per Gualdo Tadino e Foligno e arriverà ad Acquasparta. L'investimento sarà pari a 4 milioni e 750 mila euro e si stima che i lavori verranno completati anche in questo caso entro giugno 2014.

Il progetto della Regione prevede anche una terza rete lungo la dorsale occidentale (da Castiglione del Lago fino a Terni, passando per Orvieto) e della tratta Spoleto-Norcia. In totale, per queste due infrastrutture, dovrebbero essere spesi circa 7 milioni di euro, mentre un altro milione per il collegamento Foligno-Perugia, già finanziato.
L'assessore regionale ha illustrato i vantaggi soprattutto per il sistema sanitario umbro. "La banda larga - ha detto Vinti - semplificherà il rapporto tra medici, pazienti e ospedali, metterà in rete gli ospedali della regione e offrirà grandissimi vantaggi all'utenza. Basti pensare, come esempio, al sistema di prenotazione che potrà essere fatto direttamente da casa senza più dover fare lunghe file ai Cup".

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 02 Maggio 2013

TAG: regione umbria, fibra ottica, stefano vinti, feliciano poli, banda larga

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store