BT: utili sopra le attese, alzato il dividendo

LA TRIMESTRALE

Nel quarto trimestre il gruppo britannico ha registrato profitti per 833 milioni (+21%) a fronte dei 733 del mercato. Ebitda a +4%. A sostenere i risultati la riduzione dei costi e i nuovi clienti broadband

di E.L.

Trimestrale oltre le attese per BT Group, che propone di aumentare il dividendo. Il gruppo inglese delle telecomunicazioni ha chiuso il quarto trimestre dell'esercizio 2013 con un Ebitda rettificato in rialzo del 4% a 1,67 miliardi di sterline, contro i 1,62 miliardi attesi dagli analisti. Meglio delle aspettative anche l'utile ante imposte (depurato da poste straordinarie) che è salito del 21% a 833 milioni di sterline (consensus fermo a 733 milioni). A sostenere i risultati la riduzione dei costi e nuovi clienti broadband. Alla luce di questa performance, il gruppo ha proposto di aumentare il dividendo finale del 14% a 6,5 pence. BT rimane fiduciosa anche per l'esercizio 2014, prevedendo un Ebitda rettificato tra 6-6,1 miliardi di sterline e un dividendo in rialzo del 10-15%.

"In un settore dove è più facile concentrarsi solo sul breve termine, stiamo investendo nel nostro futuro e per creare crescita degli utili e dei dividendi – commenta il ceo Ian Livingstone – Oltre a portare la fibra in tutto il Regno Unito, stiamo lanciando canali sportivi di alta qualità. Inoltre useremo le nostre capacità wi-fi e  4G per assicurare ai nostri clienti le connessioni migliori possibili.  Abbiamo creato circa 3.000 nuovi posti di lavoro nel Regno Unito nel corso dell'ultimo anno proprio per sostenere questi investimenti”

"Il nostro focus sul miglioramento dell'efficienza in tutta l'azienda ci permetterà di continuare a produrre ottimi risultati finanziari”,  conclude il ceo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 10 Maggio 2013

TAG: bt group, ian livingstone

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store