Telecom Italia, a Milano un nuovo acceleratore d'impresa

START UP

Inaugurato oggi il nuovo spazio di accelerazione di impresa dedicato agli startupper di Working Capital. Previsti mentoring e coaching e alle migliori idee 25mila euro

di P.A.

Dopo Roma e Catania, Telecom Italia ha inaugurato oggi a Milano il nuovo spazio di accelerazione d’impresa dedicato ai talenti di Working Capital, il programma che dal 2009 sostiene la nascita e lo sviluppo di nuove realtà imprenditoriali basate sull’innovazione digitale nel nostro paese. Lo rende noto Telecom Italia.

Il Working Capital Accelerator di Milano, situato in via Rombon 48 – zona Lambrate – e gestito in collaborazione con il fondo di Venture Capital Dpixel, è un luogo di lavoro e condivisione in cui i giovani startupper possono far crescere le proprie idee di impresa assistiti da un team di investitori, imprenditori e innovatori che li accompagneranno in un percorso di accelerazione della durata di tre mesi: l’obiettivo di trasformare idee promettenti in veri e propri progetti di business.

Il nuovo spazio di Milano rappresenta uno luogo di incontro e innovazione messo a disposizione della comunità territoriale e una concreta opportunità di sviluppo radicata nel Nord Italia.

Nel corso dell’inaugurazione di oggi, che fa seguito alle inaugurazioni degli acceleratori di Roma e Catania, è stato inoltre annunciato un accordo con GroupM, holding media del gruppo Wpp, che permetterà di offrire ampia visibilità a tutti i progetti imprenditoriali vincitori di Working Capital attraverso l’assegnazione di spazi di comunicazione sui principali circuiti pubblicitari.
"L’inaugurazione dell’acceleratore milanese – ha detto Carlotta Ventura, Direttore Domestic Media di Telecom Italia – vedrà una novità di grande rilievo per il progetto Working Capital: l’affiancamento di GroupM, la holding media del Gruppo Wpp, che supporterà concretamente le start up più meritevoli. La maggiore visibilità resa possibile dai media consentirà di dare impulso al processo di verifica del progetto e per questo ringraziamo GroupM per la collaborazione".

Massimo Beduschi, Ceo di GroupM, intervenuto all’evento, ha dichiarato la propria soddisfazione: "E’ impegno di GroupM essere accanto ai propri clienti per rendere possibili e più efficienti i progetti come questo, che dimostrano impegno e visione, ed escono dalle logiche tradizionali del media creando valore per le comunità di riferimento".

All’evento sono inoltre intervenuti Salvo Mizzi, responsabile Progetto Working Capital di Telecom Italia e Gianluca Dettori, fondatore e presidente di Dpixel, oltre a numerosi mentor, innovatori e startupper. L’edizione 2013 di Working Capital mette a disposizione di aspiranti giovani startupper 30 Grant d’impresa del valore di 25mila euro ciascuno per progetti in ambito Internet, Digital Life, Mobile Evolution e Green. Oltre all'apertura dei nuovi spazi di collaborazione, un'ulteriore novità  di questa edizione è il Wcap Repository, la piattaforma realizzata con la Kauffman Society che mette a disposizione di investitori nazionali ed internazionali le principali informazioni sui progetti di startup che hanno partecipato alle selezioni Working Capital dal 2009 ad oggi, con l’obiettivo per fornire nuove opportunità agli aspiranti imprenditori.
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 15 Maggio 2013

TAG: Telecom Italia, Working Capital, Venture Capital Dpixel, Wpp, Carlotta Ventura, GroupM, Massimo Beduschi, Salvo Mizzi, Gianluca Dettori, Wcap Repository, Kauffman Society

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store