Telecom-Fastweb, 13 milioni per la fibra a Livorno

ULTRABROADBAND

Solo 25 chilometri di cavi, dei 200 complessivi, saranno installati con tecnologia "no dig". La posa degli altri sarà effettuata nei cavidotti esistenti e nelle infrastrutture per l'illuminazione pubblica

di P.A.

Il Comune di Livorno, Telecom Italia e Fastweb hanno sottoscritto un protocollo d'intesa per portare a termine la realizzazione in città di una rete in fibra ottica a banda ultralarga Telecom. Le due aziende stanno posando circa 200 chilometri di fibra ottica, che serviranno a collegare oltre 300 armadi stradali dotati di elettronica di nuova generazione, raggiungendo in questo modo circa 81mila famiglie e utenze business nelle zone del Centro, Fabbricotti, Coteto, Carducci e Ardenza. L'investimento complessivo per la nuova rete è di oltre 13 milioni di euro. I lavori saranno terminati entro settembre 2013. La fibra viene posata per la maggior parte nei cavidotti già esistenti e nelle infrastrutture dedicate alla pubblica illuminazione; verranno realizzati soltanto 25 chilometri di nuovi scavi. I lavori in corso utilizzano tecniche di scavo non invasive, come le microtrincee e l'innovativa tecnologia 'no dig'. Una parte degli armadi stradali sono interrati per minimizzare gli impatti ambientali e i disagi per i cittadini. Come ha dichiarato il vicesindaco Bruno Picchi, "l'accordo è possibile grazie alla novita' rappresentata dal nuovo regolamento sul ripristino delle manomissioni a cui gli uffici comunali si sono molto impegnati".

Nel corso dell'incontro è stato ricordato che l'iniziativa si inserisce nell'accordo siglato a settembre 2012 da Telecom Italia e Fastweb che, partendo dai rispettivi piani di sviluppo nazionale sulla rete Ngan, prevede di individuare nelle aree di comune interesse tutte le opportunità di ottimizzazione dei costi e degli investimenti, attraverso la condivisione delle infrastrutture passive e il coordinamento delle attività di realizzazione, in modo di accelerare il roll out della fibra ottica.

"Telecom Italia ha deciso di dare un forte impulso al programma di sviluppo della propria rete di nuova generazione in fibra ottica - dice Marino Cecchi, Responsabile Open Access Toscana Nord di Telecom Italia - Si tratta di un piano ambizioso che prevede di raggiungere 100 citta' entro il 2014 con una copertura di circa 6 milioni di unità immobiliari corrispondenti al 25% della popolazione. Siamo pertanto lieti che Livorno sia tra le prime città scelte dall'azienda per la realizzazione di questa importante infrastruttura che consentirà ai cittadini di usufruire di servizi di nuova generazione in grado di contribuire allo sviluppo dell'economia locale".

"Ringraziamo il Comune di Livorno per aver condiviso con la nostra azienda la convinzione che la rete in fibra costituisce un asset strategico per lo sviluppo della città e del suo territorio. Fastweb dispone già oggi della più ampia rete in fibra ottica in accesso del paese: 34 mila chilometri lungo tutto il territorio nazionale che raggiungono direttamente 2 milioni di persone e imprese", ha detto Mario Mella, Chief Technology Officer di Fastweb.

"Grazie alla collaborazione con Telecom Italia stiamo espandendo la nostra rete di nuova generazione, investendo per arrivare a fine 2014 a 5,5 milioni di famiglie e imprese, il 20% del mercato italiano", ha aggiunto Mella.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 04 Giugno 2013

TAG: telecom italia, fastweb, microtrincee, livrono, marino cecchi, open access toscana nord, mario mella, bruno picchi

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store