Agenda digitale sul tavolo dei ministri Tlc europei

RETI

Il viceministro Antonio Catricalà parteciperà domani al dibattito che verterà su cybersecurity, accessibilità dei siti web pubblici e misure di sostegno alla banda larga. Sarà presente anche il Commissario Neelie Kroes

di P.A.

Consiglio dei ministri europei che si occupano di Tlc e digitale domani in Lussemburgo. Il vice ministro allo Sviluppo economico con delega alle Telecomunicazioni, Antonio Catricalà, parteciperà domani a Lussemburgo al Consiglio europeo dei Trasporti, Telecomunicazioni ed Energia. All'ordine del giorno della riunione sulle Telecomunicazioni, il dibattito in materia di Agenda digitale e la proposta di direttiva sulla Sicurezza delle Reti e dell'Informazione. Il Consiglio verra' inoltre informato sullo stato di avanzamento dei lavori riguardanti le materie di identificazione elettronica, infrastrutture digitali e servizi, accessibilita' dei siti web degli enti pubblici.

I ministri dei ventisette discutono del ruolo delle telecomunicazioni all'interno del contesto dell'agenda digitale per l'Europa della Commissione Ue. Prevista la partecipazione del commissario Ue per l'Agenda digitale, Neelie Kroes. Sul tavolo la proposta di direttiva per una sicurezza comune delle reti di comunicazione elettronica e dei sistemi di informazione in Ue. Quindi il consiglio esaminerà la proposta legislative per un regolamento a sostegno di transazioni elettroniche sicure e la proposta di linee guida per lo sviluppo di reti di telecomunicazioni trans-europee.

Neelie Kroes chiederà ai ministri dei singoli paesi Ue il loro punto di vista sulla sua proposta per la creazione di un mercato unico delle tlc. Kroes sottolineerà la necessità di un pacchetto di provvedimenti in grado di bilanciare l’aumento degli investimenti per i network e la proposta di un maggior ventaglio di opzioni e di protezione per quanto riguarda internet e altri servizi tlc. I ministri europei discuteranno anche l’implementazione dell’Agenda Digitale.

Per quanto riguarda l’accessibilità del web, la proposta di una direttiva in materia per i siti internet del settore pubblico è stata presentata al Consiglio nel dicembre del 2012. L’obiettivo è raggiungere la totale accessibilità per tutti i siti del settore pubblico nell’Ue entro il 2015. La proposta di direttiva non prevede costi aggiuntivi per quei paesi che si sono già impegnati a rendere i loro siti accessibili. Neelie Kroes spingere per l’adozione della direttiva all’inizio del 2014.

Per quanto riguarda la cybersecurity, la proposta di direttiva su Network e Information Security è al centro della strategia Ue in materia. Kroes spingerà per la sua pronta adozione. Lo stesso vale per l’adozione di nuove regole per garantire pagamenti elettronici cross-border sicuri.

Infine, per quanto riguarda il capitolo della riduzione dei costi di servizi di infrastruttura digitale e a banda larga,  Kroes ricorderà ai ministri europei che per incentivare la realizzazione delle nuove reti la Commissione ha fatto una proposta per tagliare i costi di progetti di ingegneria civile collegati al rollout della banda larga. Neelie Kroes ricorderà ai ministri dell’Ue che queste misure potrebbero accelerare la realizzazione della banda larga e diminuire i disagi di ripetuti cantieri stradali, producendo risparmi compresi fra 40 e 60 miliardi di euro. Kres ribadirà la necessità di una pronta approvazione di questo provvedimento.
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 05 Giugno 2013

TAG: neelie kroes, broadband, cybersecurity, tlc, lussemburgo, agenda digitale, antonio catricalà

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store