Telespazio al Salone dello Spazio di Parigi

FINMECCANICA/THALES

Telespazio, una joint venture tra Finmeccanica (67%) e Thales (33%), partecipa dal 17 al 22 giugno 2013 al 50° Salone dell'Aeronautica e dello Spazio di Parigi-Le Bourget, presentando all’interno dello stand del Gruppo Finmeccanica le principali attività nell’ambito dei sistemi, delle operazioni e delle comunicazioni satellitari, nonché applicazioni e servizi nel settore della geoinformazione.

In particolare sarà illustrato il ruolo della società nei programmi spaziali Galileo, Egnos, Cosmo-SkyMed, Copernicus e Sicral. Nell’area Spazio del padiglione Finmeccanica, inoltre, Telespazio e Thales Alenia Space, una joint venture tra Thales (67%) e Finmeccannica (33%), presenteranno prodotti e servizi sviluppati nell’ambito della Space Alliance.

In particolare, nei settori dell’osservazione della Terra e della sicurezza, Telespazio presenta a Parigi i servizi applicativi offerti dalla controllata e-Geos (Asi/Telespazio), dalla tedesca Gaf e da Telespazio Ibérica grazie ai satelliti della costellazione Cosmo-SkyMed e ai servizi forniti alle istituzioni europee in ambito Copernicus. Per tale programma e-Geos è attiva con servizi di emergency, Earth mapping, change detection e maritime surveillance. Inoltre, dal Centro spaziale di Matera, e-Geos fornirà all’Agenzia Spaziale Europea (Esa) i servizi di acquisizione ed elaborazione dei dati dei primi due satelliti della costellazione Sentinel.

Nel campo delle telecomunicazioni, Telespazio presenta a Le Bourget Seonbox, un dispositivo di rete multifunzione progettato per fornire servizi avanzati a bordo di navi per il mantenimento costante della connettività, e l’antenna Flysat 960k utilizzata per operare su satelliti commerciali in banda Ku e Ka e su satelliti militari in band X. Inoltre, saranno illustrati i servizi sviluppati per le comunicazioni militari satellitari tattiche con Sicral e in futuro con Athena-Fidus.

A Parigi sarà illustrata anche la partecipazione dell’azienda allo Space Situational Awareness, il programma dell’Esa per la protezione dai rischi spaziali. In questo ambito Telespazio ha contribuito allo sviluppo dell’Ssa Neo (Near Earth Objects) Coordination Centre, inaugurato lo scorso 22 maggio presso la sede dell’Esa di Frascati (Roma), che ha il compito di osservare gli oggetti pericolosi per la Terra presenti nello spazio come asteroidi, meteoriti, comete, sonde.

Di grande importanza, infine, la partecipazione di Telespazio al programma europeo di navigazione e localizzazione Galileo. Presso il Centro Spaziale del Fucino, la società ha realizzato uno dei centri di Controllo della costellazione e della missione Galileo, gestito da Spaceopal, joint venture paritetica costituita da Telespazio e dall’Agenzia spaziale tedesca Dlr. Telespazio partecipa allo sviluppo di una vasta gamma di applicazioni basate su Galileo e su Egnos. Tra queste, il programma Seneca, sviluppato da Enav e Asi per agevolare la diffusione della navigazione satellitare basata su Egnos nel settore trasporto aereo nazionale.

Il gruppo Telespazio è oggi una realtà realmente transnazionale, potendo contare su 2500 dipendenti in Europa, Nord e Sud America, e su una rete mondiale di centri spaziali e teleporti. In Francia l’azienda opera attraverso la controllata Telespazio France, che ha sedi a Tolosa, Parigi e Kourou (Guyana Francese).
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 12 Giugno 2013

TAG: finmeccanica, thales, telespazio, galileo, cosmo-skymed, copernicus, sicral, egeos, esa, agenzia spaziale europea, sentinel

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store