Samsung apre "in casa" Nokia

L'OPERAZIONE

La casa sudcoreana inaugura il suo primo centro di ricerca scandinavo a Espoo, sede storica del produttore finlandese. Fra gli obiettivi l'assunzione in loco di ingegneri e informatici lasciati a casa dal rivale in crisi

di Paolo Anastasio

Samsung apre un nuovo centro di ricerca e sviluppo in Finlandia, precisamente a Espoo, quartier generale di Nokia. Si tratta del primo centro di R&D che la casa sudcoreana apre in Scandinavia.

La scelta della location non sembra casuale, visto che l'obiettivo di Samsung è, fra le altre cose, quello di assumere in loco ingegneri e informatici che un tempo lavoravano per l’ex numero uno dei cellulari, appropriandosi così del know how tecnologico del competitor in crisi da tempo, costretto a massicce campagne di licenziamento negli ultimi anni.

 In passato, anche altre aziende del settore Ict, in particolare Huawei e Intel, hanno aperto centri di ricerca e sedi in Finlandia. La mossa delle due aziende è finalizzata a trarre vantaggio per la concentrazione di ingegneri e sviluppatori software presenti nell'area.

Alla fine del 2012 Nokia ha detto addio alla sua vecchia sede, vendendola per 170 milioni di euro, con un accordo di lease back che consente al suo staff di occupare in affitto l'enorme edificio di vetro e acciaio di Espoo.
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 13 Giugno 2013

TAG: nokia, samsung, intel, huawei, espoo

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store