Mc-link espande la rete

INVESTIMENTI

I servizi di connettività si apprestano a debuttare in altre sette città del Nord. Via anche alle nuove filiali di Parma e Torino. L'Ad Veneziani: "Proseguiamo lungo la strada degli investimenti"

di L.M.

Mc-link aumenta la presenza sul territorio italiano con l’espansione della rete e nuovi servizi a banda ultra larga.

Come è riferito in una nota aziendale, il 2013 si sta rivelando per la società un anno particolarmente positivo e caratterizzato da forti innovazioni. Insieme al debutto in Borsa e al conseguimento, nel primo trimestre, degli obiettivi economici previsti dal piano strategico - che prevedono nel 2013 ricavi per 37 milioni di euro e 7 milioni di Ebitda  - l’azienda sta raggiungendo con la propria rete nuove importanti aree territoriali e sviluppando ampie possibilità d’accesso e servizi per le imprese.

Mc-link opera da molti anni nel mercato delle telecomunicazioni fornendo servizi dati, telefonia, Internet e data center. Con l’approdo alle quotazioni del listino milanese, spiegano i responsabili, si sono ampliate le possibilità di potenziamento delle infrastrutture.

L’evoluzione della capacità di trasmissione di Mc-link, che ha già sedi a Trento, Roma e Milano, rappresenta un’ulteriore conferma delle previsioni di crescita. Sviluppo che in questi mesi sta portando Mc-link sia ad estendere la rete proprietaria sia a sottoscrivere collaborazioni con altri operatori del settore ed implementare la propria rete integrata di servizi a banda ultra larga.

Nel panorama dei servizi offerti dall’azienda ci sono varie novità.  Da oltre due anni Mc-link rilega sedi di clienti con soluzioni in fibra ottica punto-punto con copertura nazionale.  A questa offerta sta per affiancarsi quella di servizi integrati (voce, dati, comunicazioni multimediali) su rete Ngn (Next Generation Network).

Mc-link si appresta ad offrire servizi in banda ultra larga a partire dalle aree in cui ha sviluppato direttamente infrastrutture Ngan in fibra o sono disponibili i servizi Vula (Virtual Unbundling Local Access) o Bitstream Nga, sia in tecnologia FTTCab e  VDSL2 che in FTTH (Fiber To The Home).

Oltre allo sviluppo della rete, Mc-link sta rafforzando la propria presenza sul territorio grazie all’apertura di due filiali, a Parma e Torino, che si affiancheranno alle sedi di Roma, Trento e Milano.

MC-link sta operando per il potenziamento della propria infrastruttura lungo tre linee di azione differenti ma complementari. Innanzitutto lo sviluppo della infrastruttura di rete, opzione che garantisce margini industriali importanti, oltre alla possibilità di essere competitivi sotto il profilo della qualità dei servizi offerti sia in rame che in fibra ottica.

Le Man (Metropolitan Area Network) proprietarie, basate interamente sull’innovativa  tecnologia Carrier Ethernet (Mef), attualmente coprono Roma, Milano, Monza, Trento, Bolzano, Rovereto e Parma (in fase di completamento), hanno un’estensione di circa 600 km e collegano 106 PoP (Point of Presence), a cui vanno aggiunti altri 36 PoP e circa 200 km di drop in fibra punto-punto utilizzati per rilegare le sedi dei clienti.

Mc-link ha avviato, inoltre, le procedure per estendere la propria presenza diretta anche a Modena, Bologna, Genova, Padova, Torino, Venezia e Verona con l’apertura di ulteriori PoP. In questo modo, oltre a raggiungere direttamente con la propria infrastruttura un bacino di oltre 2,5 milioni di potenziali utenze coperte dalle attuali reti proprietarie, Mc-link pone le basi per una successiva infrastrutturazione più pervasiva in queste città.

La copertura garantita da Mc-link per l’erogazione dei propri servizi è comunque nazionale, infatti tramite l’offerta Bitstream (xDSL, FTTCab, FTTHome) di Telecom Italia National Wholesale Services è in grado di coprire i territori non serviti direttamente da rete proprietaria.

Per Cesare Veneziani, amministratore delegato di Mc-link “grazie anche all’ingresso in Borsa, proseguiamo lungo la strada di investimenti tesi ad essere più vicini ai nostri clienti con un’ampia gamma di servizi di qualità e al tempo stesso cresciamo in modo sano. Con investimenti in infrastrutture (reti proprietarie e data center) e con l’utilizzo di ogni tipo di nuova tecnologia stiamo ampliando sia la nostra presenza che la capacità di rispondere alle richieste del mercato anche di fascia alta, in tal senso la collaborazione con Dedagroup ICT Network,  azionista di Mc-link e System Integrator di rilevanza nazionale, si sta rivelando vincente grazie alla possibilità di proporre insieme un’offerta integrata di servizi ICT al mercato large account e corporate unica nel suo genere”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 27 Giugno 2013

TAG: MC-Link, rete banda ultra larga, Cesare Veneziani

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store