Via a LangPlaza, la videoconferenza poliglotta

UNIFIED COMMUNICATION

Unified Communication lancia LangPlaza, il primo servizio italiano di interpretariato e mediazione linguistica in videoconferenza. Intrepreti e mediatori saranno disponibili online per tradurre dall’Italiano a un gran numero di lingue, comprese quelle parlate nei paesi emergenti sempre più protagonisti dell’economia mondiale. Tra gli idiomi coperti ci sono Arabo, Francese, inglese, Mandarino, Polacco, Portoghese, Punjabi, Russo, Spagnolo, Tedesco, Ucraino e Urdu. Ma altre lingue saranno presto aggiunte per garantire una comunicazione senza frontiere.

Fino al 30 settembre il servizio sarà riservato ai clienti di Unified Communication in promozione gratuita. Terminata la promozione, sarà e accessibile a tutti a costi competitivi.

Gli interpreti sono professionisti certificati, collegati da remoto, in grado di offrire traduzioni simultanee in videoconferenza anche su settori specifici. I mediatori linguistici sono madrelingua anch’essi in grado di tradurre in più lingue su argomenti generici e a costo inferiore rispetto agli interpreti. Tutti gli interpreti certificati e i mediatori sono selezionati da esperti incaricati da Unified Communication.

“Vogliamo aiutare le imprese italiane a superare le barriere linguistiche e culturali per migliorare la loro capacità di fare business col resto del mondo”, spiega Emo Maracchia, responsabile marketing di Unified Communication, azienda leader del mercato europeo del conferencing. “La videoconferenza annulla le distanze, permettendo di parlare e vedersi con l’altro capo del pianeta a costi ridottissimi. Eppure, esistono ancora ostacoli alla piena ed efficace comunicazione, come la lingua e le convezioni culturali. Con LangPlaza intendiamo superarli e offrire alle imprese italiane la possibilità di incontrarsi a tu per tu con partner di tutte le latitudini e culture”.

Utilizzare LangPlaza è molto semplice. Una volta entrate nel portale di videoconferenza con username e password, le aziende troveranno tutti gli interpreti e i mediatori nella lista dei propri contatti e potranno colloquiare direttamente con loro in due modalità: videoconferenza one-to-one o multipla. Al termine della videoconferenza, i partecipanti potranno assegnare un punteggio all’interprete o al mediatore che sarà reso visibile sul portale di servizio.

"Se prima, per un incontro multilingue a distanza, le aziende dovevano cercare in modo autonomo gli interpreti e organizzare la conferenza, grazie a LangPlaza un’impresa italiana può collegarsi in pochi istanti in videoconferenza con un’impresa cinese beneficiando di un interprete che si trova, per esempio, negli USA o a Hong Kong. Siamo convinti che LangPlaza sia un servizio completo in grado di rispondere alle esigenze di molte aziende italiane”, conclude Maracchia.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 04 Luglio 2013

TAG: langplaza, unified communication

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store